Rubriche

A spasso per il Torino Comics 2018! – Report e Fotoss


Fotoss perchè sono più di una foto: benvenuti in un nostro consueto report di fiere a tema nerd, nello specifico l’edizione 2018 del Torino Comics!
Un evento che ha cambiato volto più volte (gioco di parole voluto), mostrandosi con alti e bassi ma trovandosi ora in un radicale cambio di gestione, che devo dire sta piano piano procedendo su di una strada migliore, riuscendo nel suddividere gli spazi.
Per dire, seppur l’area fumettistica in senso stretto latiti sempre di un po’ di espositori rispetto ad altre di uguale settore, è stata saggiamente posizionata all’ingresso, mossa che riesce a darci un po’ più di rilevanza. Seguono poi il cosiddetto “carnaio orientale”, ovvero l’area fatta di stretti dedali tra banchi di gadget, memorabilia, quadretti, costumi da cosplay, pupazzi, parti di costumi da cosplay, spade, ammenicoli vari, ammenicoli per costumi da cosplay e maglie tarokkat con rielaborazioni grafiche di personaggi di anime, serie, film e videogames.

Oh H1ll, è un sacco che non ci si fa una partita a…

Poi, una biforcazione: a sinistra l’area giochi da tavolo, che devo ammettere si trova in espansione e vede una partecipazione sempre più nutrita. Nel pomeriggio del sabato ha fatto pienone massimo nei posti disponibili, per dire. E’ bello al proposito trovare poi non solo le associazioni ma anche qualche casa produttrici e distributrice, in modo da testare anche qualche novità in porto ludico.
A destra e poi tutto distribuito sino al fondo dello spazio espositivo troviamo poi il nostro pane, ovvero la zona PC Consolle videoludica, con grande attenzione per la realtà virtuale (molti gli spazi dove provarla), ma pure retrogames, piccola area cabinati (a pagamento), banchi per pimpare il computer o per ritrovare giochi del passato, un po’ per tutte le piattaforme. Per la serie “Il Tuxx tenta imprese videogiochistiche retrò” questa volta mi sono cimentato con Star Strike, un titolo per l’Intellivision che prevedeva lo sganciare bombe a terra di un aereo, distruggendo dei cosi che ci mirano/tirano altri cosi in faccia. Ahh la fantasia di queste prime consolle! O meglio, quella che dovevi metterci tu per trovare in stanghette e pallini colorati delle sfide di guerriglia da vero Top Gun.
Tutto l’altro padiglione è stato invece dedicato al… resto!
Aree fantasy su film e saghe celebri del settore (ci aspettano a giugno per l’evento Sentieri Tolkieniani qua in Piemonte), serie tv e relativi cosplayer/esperti/fomentados, aree con giochi giganti, balocchi in legno, pista per i kart (con in mezzo l’omone Marshmellow che fa il suo sporco perchè), ed infine un doppio palco a specchio conferenze e gare cosplay / area Youtubbbbers. Questa,

Lara che gioca a SFII è il crossover che ci piace.

così piena di Youtubbbbbbbbbbbers e giuovani, che prevedeva un ingresso controllato così come un uscita, con tanto di braccialetto al seguito per evitare l’avanti e indietro, pena l’evirazione. No, ok, non è vero, e ci sta controllare un po’ di più i pischelli esaltati dai loro idoli del tubo.
In fin dei conti dunque una buona fiera, che potrebbe ancor più allargarsi come spazi seguendo l’onda di un ritrovato successo, magari su più di un piano e settore.
Mentre lo attendiamo per il futuro, un poco di fotazze per tutti voi!
GALLERY DI FOTO, ERGO FOTOGALLERY


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.