ana_heroes News, PC

Ana – Un altro healer nel Nexus di Heroes of the Storm


Con l’avvicinarsi alla data d’uscita di Junkrat, andiamo a fare il punto su queste prime settimane di Ana nel Nexus.

Ana è un healer che riesce a curare a grande distanza ma tutte le sue abilità sono degli skillshot. Il fatto di avere una buona mira (e un buon ping) aiutano parecchio nel gestire il personaggio. Le maggiori debolezze di Ana sono l’estrema vulnerabilità, il fatto che non si possa curare da sola e la mancanza di una cura mirata su un personaggio specifico. I nostri dardi curativi si fermeranno al primo bersaglio alleato che incontrano (un’abilità ci permette di trapassare il primo bersaglio e curarli entrambi, ma dopo aver scelto un talento specifico e aver completato una missione) rendendo molto difficile curare la frontline.

Cure in quantità

ana_heroesAna è un personaggio che tende a premiare maggiormente i giocatori molto precisi negli skillshot. I numeri che riesce a generare anche senza strafare sono piuttosto importanti, contando che dopo un certo livello riesce a dispnesare anche un buon burst di cure. La final ci permette anche di salvar situazioni disperate dall’altro capo della mappa, magari aiutando un solo laner in difficoltà o uccidendo un nemico in fuga con pochissima vita. Rimane ancora piuttosto difficile far capire ai nostri compagni che frapporsi tra noi e il bersaglio da curare, può voler dire perdere un alleato.

Biotic granade

ana_heroesLa granata ha un effetto curativo sugli alleati ma danneggia leggermente gli avversari e ne previene le cure per un paio di secondi. L’ultimo aspetto, la granata è un’arma letale contro alcuni healer avversari, che si vedranno annullare gli sforzi compiuti per tenere vivi i compagni. Gli effetti maggiori si vedono sulle final di Rehgar e Kharazim, dato che vengono rese praticamente inutili. Un’abilità permette di lanciare la granata a lunghissima distanza, permettendo di curare (anche se di poco) un alleato su una corsia diversa.

Sleep Dart

Il dardo narcotico ci permette di addormentare un nemico per 3 secondi, rendendolo vulnerabile al lancio di Garrosh o altre forme di Crowd Control. Va da se che il nemico addormentato si sveglia istantaneamente dopo aver subito anche solo un minimo danno. Questo tipo di abilità tende ad essere molto punitivo per i nemici fuori posizione, che potranno essere circondati comodamente.

Situazione attuale

Ana deve essere difesa da personaggi come Anub o Kerrigan e in generale tutti quelli che possono saltare la frontline e aggredirla. Giocare contro un team molto ben organizzato è un affare molto complicato, si rischia di vedere perire l’healer senza possibilità di difenderlo. Altri healer sono più forti (al momento) ma Ana è un personaggio molto divertente da giocare, soprattutto se gli alleati sono consapevoli delle sue abilità. Certamente non sposta equilibri ma può essere una pick buona contro alcuni personaggi specifici.


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.