I giochi più attesi del 2016 News

Cosa ci aspetta – I giochi più attesi del 2016 Multipiattaforma


In questo articolo abbiamo raggruppato tutti i giochi più attesi del 2016 che saranno disponibili per varie piattaforme.

I giochi più attesi del 2016 Multipiattaforma

Halo Wars 2 – PC, Xbox One

Previsto per: 2016

Halo Wars 2Mostrato per la prima volta al Gamescom 2015, si tratterà del seguito diretto di Halo Wars, RTS ambientato nell’universo di Halo uscito nel 2009. Quel gioco fu uno dei primi coraggiosi tentativi di portare il genere RTS su console, e allora quasi tutta la stampa internazionale ne elogiò il coraggio. Il gioco fu anche abbastanza apprezzato dai fan in quanto andava ad aggiungere tasselli di storia avvenuta 20 anni prima della caduta della Pillar of Autumn. Lo sviluppo del gioco è stato affidato a Creative Assembly, creatrice della fortunata serie Total War, mentre la Blur si occuperà di creare le Cinematics. Di sicuro i fan della serie non se lo lasceranno sfuggire per scoprire altri dettagli della lore di Halo, ma noi siamo curiosi soprattutto di vedere se il team di sviluppo sarà in grado di creare un RTS su console. La sfida è quantomai impegnativa, non credete?

HITMAN – PC, Xbox One, PS4

Previsto per: 11 Marzo 2016

Hitman 2016Reboot o prequel? Non si sa, ma questo gioco comunque uscirà e vedrà come protagonista un giovane 47. Il titolo sarà nuovamente sviluppato daIO Interactive che ha garantito che si tratterà dell’Hitman più completo di sempre. Le peculiarità della serie come i differenti approcci alle missioni, i travestimenti e i gadget di 47 verranno trattati dal teamcon la massima cura per garantire l’esperienza da assassino definitiva. L’I.A. sarà molto più ricettiva e attenta ai minimi particolari: trovando armi in giro o oggetti fuori posto, ad esempio, una guardia potrà entrare in allarme, per cui bisognerà fare molta più attenzione a quel che si lascia in giro. Per rendere il tutto più immersivo verrà ridotto l’HUD al minimo, e le informazioni di gioco verranno fornite direttamente dalla immancabile Diana Burnwood tramitecomunicazioni radio.Sono previsti obiettivi secondari, da trovare esplorando le mappe dei livelli che permetteranno un’esplorazione in stile sandbox e saranno dunque molto grandi; in alcune mappe saranno presenti attorno ai 300 NPC. Tornerà anche la modalità Contracts che permetterà ai giocatori di creare e condividere con altri utenti le proprie missioni personalizzate. Che dire? Se tutte le promesse verranno mantenute e la trama sarà degna di questo nome, allora potrebbe trattarsi dell’Hitman migliore di sempre.

 

Far Cry Primal – PC, Xbox One, PS4

Previsto per: Xbox One, PS4 23 Febbraio 2016/ PC – 1 Marzo 2016

Far Cry PrimalGli animali devono proprio piacere a quelli di Ubisoft Montreal. Dopo averli inseriti in Far Cry 3 e 4 in maniera prepotente, ora addirittura ci fanno praticamente un gioco sopra ambientato nella preistoria! Perchè sarà pure un cavernicolo in grado di domare le bestie il protagonista ufficiale, ma basta guardare il trailer del gioco per capire che i veri protagonisti saranno loro: gli animali preistorici. Smilodon, orsi preistorici e mammuth e con gli umani è qualcosa che un po’ richiama al cinema trash e un po’ stimola quella curiosità da documentario. Chi avrebbe vinto nello scontro? Quanto spettacolare sarebbe stato? Ed è questo a cui vogliono rispondere i ragazzi Ubisoft, fornendoci nel contempo una gigantesca mappa esplorabile e una trama incentrata sugli scontri fra diverse tribù di uomini preistorici. Sarà un successo o un flop? Difficile prevederlo, ma di sicuro si merita attenzione.

Final Fantasy XV – Xbox One, PS4

Previsto per: 2016

Final Fantasy XVNulla. Questo gioco non vuole uscire. La storia di Noctis e dei suoi compagni impegnati a sopravvivere in un mondo in guerra e a cercare questa benedetta ragazza bionda di nome Luna, non l’abbiamo potuto giocare manco quest’anno. Square Enix mostra, fa, ci stuzzica, ma all’ultimo ci molla uno schiaffone in faccia. Ci mostra la mappa enorme, un ottimo level design, una trama che pare epica, ci fa pure giocare una demo, ma poi? Poi il gioco non esce. Sitroverebbe circa al 70 % del suo sviluppo, secondo le affermazioni di Square e dovrebbe uscire nel 2016, ma a questo punto ci crediamo poco e mettiamo il gioco in questa lista come segno di buon augurio. La speranza d’altronde è l’ultima a morire.

Deus Ex: Mankind Divided – PC, Xbox One, PS4

Previsto per: 23 Agosto 2016

Deus Ex Mankin DividedIl finale di Human Revolution si concludeva con un evento tragico e in Mankin Divided, Adam Jensen e tutti i “potenziati” ne pagano le conseguenze. Sono passati due anni dall’Incidente del Panchaea e ilmondo è nel caos. La società si è spaccata in potenziati e non potenziati: tutti coloro che mostrano anche il minimo segno di impianti cibernetici vengono scacciati dalla società e costretti a vivere come segregati nelle periferie o addirittura nelle fogne. Alcuni di loro, stufi di quest’oppressione, decidono di dichiarare guerra al resto dell’umanità fondando gruppi terroristici e facendo precipitare interi paesi in uno stato di guerra civile. In tutto questo Adam viene reclutato da un team speciale dell’INTERPOL intenzionato a fermare il terrorismo e così si ritrova a combattere contro i “potenziati” che lo chiamano allo stesso tempo fratello e traditore. Ma, come in ogni Deus Ex, le cose non sono così semplici. Durante le sue indagini Adam si imbatte in un gruppo di hacker i cui intenti non sono chiari e che sembrano legati agli Illuminati e agli eventi di due anni prima. Adam dovrà scoprire chi è il vero responsabile di tutto il male che sta sconvolgendo il mondo e capire se anche lui stesso in realtà non sia solamente una pedina sulla scacchiera. Pare una trama che gli appassionati di fantascienza e fantapolitica troveranno assolutamente gustosa, no? La domanda è se Eidos riuscirà a rendere il gioco interessante anche a livello di gameplay, la cosa forse più criticata del capitolo precedente a causa di qualche problema con le boss fight. Non si possono mettere delle boss fight affrontabili solo ad armi spianatein un gioco che fa del suo punto di forza la libertà d’azione e di personalizzazione delle skill del protagonista. Forza Eidos!

Dishonored 2 – PC, Xbox One, PS4

Previsto per: estate 2016

Dishonored 215 anni dopo gli eventi del primo gioco, l’ImperatriceEmily Kaldwin viene detronizzata da un misterioso usurpatore dai poteri paranormali. L’Impero delle Isole precipita così nel caos, ma la giovane Emily decidedi riprendersi indietro il trono seguendo le orme dell’uomo che anni prima l’aveva salvata: Corvo Attano. Queste le informazioni che si hanno sulla trama di Dishonored 2, annunciato all’E3 di quest’anno. Maggiori dettagli si hanno sul gameplay. A quanto pare all’inizio del gioco si potrà scegliere se giocare come Emily o come Corvo e questo andrà a influire sullo svolgersi delle missioni e sulla trama. Entrambi saranno dotati di poteri: Corvo manterrà gli stessi del primo gioco, ma avrà una quantità di upgrades maggiore, mentre Emily avrà ne avrà di totalmente nuovi. Uno di questi ad esempio le permetterà di diventare intangibile per un periodo di tempo limitato. I ragazzi di Arkane Studios hanno voluto sottolineare che non sono rimasti indifferenti di fronte alle critiche di chi diceva che il gioco era troppo semplice e si stanno dunque sforzando di rendere questo sequel una sfida per i player più accaniti. Graficamente il titolo verrà sorretto da un nuovo motore grafico chiamatoVoid,sviluppato da Bethesda. Pronti a tornare a scagliare topi sulle genti?

For Honor – PC, Xbox One, PS4

Previsto per: 2016

For HonorEcco unodei giochi più esaltanti dell’E3 2015! For Honor ha creato un hype pazzesco fra gli appassionati di guerra. Non quella coi fucili pew-pew, ma la guerra all’arma bianca! Il gioco prevede scontri fra giocatori che utilizzano guerrieri appartenenti a 3 fazioni differenti: Cavalieri, Samurai e Vichinghi. Ognuna di queste ha skill e tecniche di combattimento particolari e inoltre il personaggio può essere personalizzato nell’aspetto. I combattimenti si svolgono su vaste mappe in cui sono presenti anche numerose unità controllate dall’I.A. (tipo creeps di un MOBA) che aiutano il giocatore in battaglia. Nel corso delle partite bisogna conquistare dei punti, distruggere obiettivi come catapulte o cancelli, e nel frattempo sterminare la squadra avversaria. I duelli fra giocatori si svolgeranno tramite un sistema di combattimento chiamato “Arte della battaglia” in cui una volta “agganciato” un avversario con la pressione di un tasto, si potrà scegliere la direzione da cui far arrivare l’attacco, secondo gli attacchi tradizionali del combattimento con spada. Fendenti, montanti, sgualembri, affondi e finte, potranno essere utilizzati durante i duelli in quello che si prospetta essere uno dei sistemi di combattimento all’arma bianca più completo di sempre. Ah e ci sarà anche una campagna single player (cosa non scontata al giorno d’oggi purtroppo) per cui, che volere di più?

Mirror’s Edge: Catalyst – PC, Xbox One, PS4

Previsto per: 26 Maggio 2016

Mirror's Edge CatalystCi si aspettava un sequel e invece arriva un prequel. Mirror’s Edge: Catalyst ci mostrerà il passato della Runner Faith Connors e di come si arrivata a fare questo pericoloso mestiere. Il sistema di movimento che permette di scalare superfici e di compiere balzi e scivolate acrobatiche, è stato perfezionato per dar meglio l’idea dell’agilità di movimento di un vero praticante di parkour. Inoltre la struttura a livelli è stata abbandonata; DICE ha optato per un open-world che permette al giocatore di poter scegliere i propri percorsi e quindi affrontare in maniera diversa le varie missioni. Anche il sistema di combattimento è stato rivisto per renderlo maggiormente fluido, in modo che si colleghi in maniera adeguata ai movimenti base di Faith; sarà possibile portare attacchi in salto, in scivolata, o sfruttando l’ambiente. Il tutto dovrebbe girare a 60fps.

MAFIA 3 – PC, Xbox One, PS4

Previsto per: 2016

Mafia 3Mafia, uscito nel lontano 2002, fu uno dei giochi più apprezzati di quell’anno per la sua trama e il suo stile. Era un open world che ci permetteva di visitare liberamente la città di Lost Heaven nei panni di un gangster, ma era molto diverso da GTA. Mafia puntò tutto sul realismo: impossibile scordare il suo sistema di guida che restituiva perfettamente la sensazione di guidare delle “grosse” automobili d’epoca, o le sue sparatorie, dove anche un solo colpo ben assestato da un nemico poteva spedirci alla schermata di caricamento. Poi uscì Mafia II e purtroppo, sebbene divertente da giocare, c’è da dire che non aveva la metà del carisma del suo predecessore. Ora 2K ci riprova con Mafia III. Siamo nel 1968 eLincoln Clay èappena tornato a New Orleans, dopo essere stato lontanoper anni come combattente in Vietnam. Rientrando scopre che la città non è più quella di una volta. La Mafia italiana ha esteso i suoi tentacoli su quasi ogni cosa e rende la vita difficile alla gente del posto. Lincoln decide quindi di aiutare i suoi amici, “la sua famiglia”, a scacciarla, usando metodi poco ortodossi.Dai primi filmati in game abbiamo potuto apprezzare una grafica e una distruttibilità ambientale più che buona e scoprire alcune delle nuove meccaniche di gameplay basate sul controllo del territorio. La mappa sarà suddivisa in zone sotto l’influenza di varie famiglie e il giocatore potrà sottrarle al loro controllo rimpiazzando i vari “capi-zona” con dei suoi sottoposti. Anche l’I.A. è stata migliorata, con nemici che durante le sparatorie tentano aggiramenti e che si ricorderanno di voi nel caso abbiate fatto danni nel loro territorio. Questa meccanica sarà molto importante per quanto riguarda l’approccio alle missioni, perchè volendo si potranno affrontare completamente in stealth e il fatto di poter essere riconosciuti giocherà un ruolo importante nelle fasi di infiltrazione. Molto curiosi di provarlo.

Tom Clancy’s The Division – PC, Xbox One, PS4

Previsto per: 8 Marzo 2016

The DivisionQuesto ambizioso progetto di Ubisoft era già presente nella classifica dell’anno scorso e speriamo non sia nella prossima. Si tratta di uno sparatutto in terza persona con una struttura simile ad un MMO: i giocatori saranno agenti della Divisione, una task force speciale creata per rimettere in sicurezza una New York devastata da un virus letale che ne ha decimato la popolazione, e potranno riunirsi in gruppi per esplorare e combattere insieme. Attenzione però perchè in alcune zone chiamate Dark Zones, il fuoco amica sarà abilitato, permettendo di poter uccidere gli altri players. Come vi comporterete nel caso incontraste qualcuno in una di queste zone? Cerchereste di colloborare rischiando di venire traditi da un momento all’altro o sparereste a vista a chiunque vi si avvicini? Una meccanica decisamente interresante. Nel gioco sarà presente anche un sistema di perk e abilità sbloccabili attraverso punti esperienza, che potranno essere spesi anche per personalizzare il proprio alter-ego virtuale. Il gioco è sostenuto da un nuovo motore grafico di Ubisoft chiamato Snowdrop, pensato per le console di nuova generazione.

Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands – PC, Xbox One, PS4

Previsto per: 2016

Ghost Recon WildlandsWildlands sarà un giooco della serie Ghost Recon piuttosto atipico e che introdurrà numerosi cambiamenti nella serie. Primo: la trama. In Bolivia il Santa Blanca, un potentissimo cartello della droga che controlla nell’ombra il paese, ed è divenuto leader mondiale nello spaccio di stupefacenti portando la diffusione delle droghe a livelli mai visti. La situazione è talmente grave da preoccupare gli Stati Uniti che decide di inviare gruppo d’elite dell’esercito denominato “The Ghosts” per distruggere il cartello una volta per tutte. Niente guerre, niente terroristi dunque, ma criminalità da eliminare. Secondo: il gameplay. Sarà un open world con una mappa completamente esplorabile, con missioni secondarie e relazioni con NPC da gestire. Si dovrà interagire con le forze di polizia locali e con i civili in maniere non ancora definite. Sarà inoltre possibile spostarsi tramite l’utilizzo dei veicoli più disparati come moto da motocross e quad. Terzo: nuovo motore grafico creato appositamente per il gioco che gestirà anche un ciclo giorno/notte. Cose che resteranno le stesse? La profondità tattica e la possibilità di scegliere vari modi per portare a termine le missioni. Tutto giocabile in multiplayer eh!

Doom – PC, Xbox One, PS4

Previsto per: inizio o estate 2016

DOOM 2016Ritorna DOOM e senza numeri a seguirlo. “Demoni cazzuti, armi fottutamente enormi e velocità di movimento!”, questo è quello su cui ha puntato Id Software secondo le parole di Marty Stratton, direttore esecutivo del progetto. La storica serie difatti sarà sì “next-gen” nell’aspetto, grazie al nuovo motore id Tech 6, ma classica nello spirito. Niente coperture, niente vita che si rigenera col tempo: solo spari, esecuzioni a corpo a corpo, e correre in faccia al nemico schivando i suoi colpi mentre gli si mette in corpo i propri! Una gioia per gli amanti degli sparatutto vecchio stile. Il gioco naturalmente avrà anche una modalità multiplayer completa di editor delle mappe.

Overwatch – PC, Xbox One, PS4

Previsto per: inizio 2016

Overwatch Il primo FPS di Blizzard di cui abbiamo potuto provare la Beta. Veloce e divertente, ricco di personaggi con varie abilità e dall’ottimo character design. Ad alcun non è sfuggita la somiglianza con Team Fortress 2, ma Overwatch sembra avere la personalità giusta per distinguersi nettamente da esso. Vi invitiamo a leggere la nostra anteprima per saperne di più.

 

 

South Park: The Fractured But Whole – PC, Xbox One, PS4

Previsto per: 2016

Il tSouth Park: The Fractured But Wholerailer di The Fractured But Whole è stato esilarante, epico e stupido allo stesso tempo, come è da tradizione per qualsiasi cosa riguardi il mondo di South Park. I mitici Trey Parker e Matt Stone, autori del dissacrante cartone, avevano detto di averci preso gusto a lavorare su un videogioco durante la creazione di The Stick of Truth, ed eccoli qua con un nuovo gioco a tema supereroistico, che riprende la storia di Coon and Friends, una delle “saghe” più amate di tutta la serie. Sulle meccaniche di gioco non sappiamo ancora nulla, ma è prevedibile che anche stavolta si tratti di un RPG. Non vediamo l’ora di rivestire i panni del New Kid in Town (“Novellino” non se po’ sentì, né vedé).