Rubriche

Criticast #27 – Un inquietante discendere


Esegui

Amiche, amici e persone che ci ritenete tollerabili, bentornati ad un episodio di Criticast inquietante come non mai! Questa volta scivoleremo giù per una discesa infernale, parlando dei giochi horror più deviati, gore e fuori di capoccia che l’homo sapiens abbia mai creato; a commentarlo spaventandosi con voi i classicherrimi Giuliano Luongo, Roberto “Tuxx” Toia e Mattia “Max” Pagano.
Tra colpi di motosega, bambine infartanti, pervertiti e arti volanti, vi terremo svegli per molte, molte notti… ma condendo il tutto con la consueta follia ed imbecillaggine.

Nello specifico tratteremo di:echo che paura night
– EVERSION, UN PLATFORM NON ADATTO AGLI IMPRESSIONABILI
– THE BOOGEYMAN, L’RPG MAKER TORNA A FAR PAURA
– BLOODRAYNE, MASSACRI VAMPIRICI DI QUALITA’
– ECHO NIGHT: BEYOND, FANTASMI STELLARI E SOLITUDINI LUNARI
– DREAMWEB, PSICOTHRILLER HORRORCYBERPUNK SCIFIPENICO
– MANHUNT, ESATTO, PROPRIO LUI, IL PIU’ ODIATO DALL’UMANITA’
– RESIDENT EVIL GUN SURVIVOR, UNA FESTA TAROCCOSA
– GUN SURVIVOR 2, UNA FESTA ANCORA PIU’ TAROCCOSA
– GUN SURVIVOR 3 – DINO STALKER, COMPLICHIAMO TRAME COMPLICATE
– HARVESTER, VIULENZA E SCONCERTO SENZA MAI FINE… BEH, FINISCE QUANDO FINISCE IL GIOCO