Rubriche

Criticast #31 – Deep Horrors


Amici ed amiche dell’orrore orroriformato, benvenuti ad una nuova puntata di Criticast, che come già da qualche anno dedica l’episodio novembrino ai videogiochi che più di altri ci hanno fatto sgommare i mutandon. Questa volta però il trio inquietante Roberto TUXX Toia, Mattia MAX Pagano e Giuliano GIULIANOLUONGO Luongo si è prodigato alla ricerca di diverse chicche di orrore o zoticità, tra mutazioni deformi, alieni, possessioni demoniache e presunte creepypasta.
Buon Ascolto, se si può dire così…

Esegui
creamwolf
IN QUESTO HAPPYSODIO:
– Inizia il viaggio nell’orrore profondo
– Parasite Eve, mutazioni mitocondriali e deformazioni facciali
– Layers of Fear, un pittore, inquietudine e parecchia droga
– Forbidden Siren, horror di purezza giapponese
– Alien Isolation, SEGA torna a fare spaventare come si deve
– X-Files The Videogame, 4 CD per salvare Mulder e Scully
– Evil Dead Regeneration, grezzume e boiate in punta di motosega
– Cream Wolf, andiamo a vendere i gelati ai bambini… e poi ce li mangiamo.
– Sad Satan, orrori pescati dal Deep Web
– Saluti e strizze varie


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.