Anteprime

Crusader Kings 2 – Anteprima



Ed ecco a voi l’anteprima di Crusader Kings II, il gioco che mi ha ridotto a pensare che Imperialism II e Civilization abbiamo la stessa difficoltà di tic tac toe. Crusader Kings II è molto simile ad un gioco a turni ma essenzialmente non lo è dato che abbiamo la possibilità di manipolare il tempo a nostro piacimento lasciandolo scorrere continuo a diverse velocità o arrestandolo per riflettere su come affrontare un problema o una determinata situazione che si è venuta a creare. Lo scenario parte dall’Europa medioevale precisamente dall’anno 1066 e ci viene ovviamente chiesto di scegliere una nazione con cui lanciarci nell’avventura. Il nostro obbiettivo è quello di assicurarci più prestigio e più territori possibili in modo da garantire un futuro radioso al nostro successore. Crusader Kings 2Le condizioni di Game Over sono la perdità di tutti i terreni oppure la scomparsa della nostra dinastia. La difficoltà varia in base alla nazione scelta, ovviamente mettendoci alla guida del Sacro Romano Impero si avrà una posizione di privilegio, se invece si amano le imprese si può provare a far diventare superpotente la Lapponia ma se verrete pestati brutalmente non dite che non vi avevo avvertito. In entrambi i casi per riuscire a capirci qualcosa sarà necessario seguire con attenzione i tutorial altrimenti le possibilità di smarrirsi tra i menù e i pulsanti senza tooltip sono alte.

Gameplay molto complesso e profondo

Crusader Kings 2Il punto forte di questo tipo di giochi è proprio il gameplay e da quanto visto Paradox ha cercato di limare anche i dettagli più infimi. Scelto il sovrano desiderato dovremo prendere decisioni che spaziano da banali, come una controversia per una mucca, a importanti, riguardo relazioni internazionali. Tali situazioni ci verranno comunicate per mezzo di popup oppure tramite delle particolari icone dedicate nella parte alta dello schermo che compariranno alla bisogna. Il problema principale è quello di garantirsi la successione legittima quindi avere un successore pronto a prendere il nostro posto al momento della dipartita. Una volta consumato il triste accadimento, si prendono i panni dell’erede al trono e così via, fino al momento in cui la dinastia non viene interrotta o termina l’arco temporale coperto dal gioco.
Crusader Kings 2Ogni nostro cortigiano,barone, conte o chichessia avrà una scheda personale riassuntiva che verrà spesso utilizzata per controllare la sua situazione famigliare, il  giudizio che ha su di voi e per effettuare azioni collegate a questo personaggio. Per mezzo di tale scheda personale ci verrà permesso di compiere azioni quali chiedere la scomunica, cercare di organizzare matrimoni per ottenere vantaggi, inviare doni, assegnare titoli onorari o terrieri, assassinare una persona, imprigionarla, eccetera. Le azioni che compiremo hanno una probabilità di successo che varia in base alla situazione e potranno avere delle conseguenze anche gravi, ad esempio se cerchiamo di far assassinare un vassallo a noi scomodo e veniamo scoperti, la nostra reputazione rimarrà macchiata. Azioni come imprigionare o giustiziare, verranno giudicate male e faranno perdere reputazione, se eseguite senza una giusta causa, se invece ci saranno buoni motivi non ci saranno conseguenze oppure ci potranno addirittura essere risvolti positivi. Se sorprenderete vostra moglie a cornificarvi con un vassallo si potrà evitare la strada del divorzio ufficiale passando al divorzio da scure (meno burocrazia).

Soldi,Prestigio e Pietà

Crusader Kings 2Le azioni che compiremo ci porteranno a ottenere o perdere alcune di queste risorse. I soldi serviranno per costruire miglioramenti, palizzate, insediamenti, caserme, chiese oppure per far sorgere nuove città o accampamenti o ancora aumentare i cortigiani e le dame presenti alla nostra corte. Anche semplicimente indire una fiera estiva porterà alla perdita di denaro che però verrà ricompensata con un guadagno di prestigio. Quest’ultimo indica la misura del vostro successo durante il regno e influisce sul punteggio finale. Tale risorsa può anche essere usata per avviare azioni speciali che necessitano di quest’ultimo per poter essere compiute.
Crusader Kings 2La funzione della pietà è molto simile a quella del prestigio solo che influisce sulla chiesa e sugli uomini ecclesiastici in generale. Se si deciderà di opporsi ad una decisione ecclesiastica a noi poco conveniente si dovrà spendere una parte di questa risorsa. Come il prestigio anche la pietà va ad incrementare il punteggio finale.Queste risorse hanno un tasso di crescita mensile che dipende da molti fattori, come il numero di città che pagano le tasse, il numero di strutture religiose che abbiamo, i mercati, le strutture difensive, le feste, le battute di caccia e molto altro.

Questione di giudizio

Ogni personaggio presente nel gioco avrà una visione differente della nostra persona, alcuni ci saranno fedeli fino in fondo altri invece non ci vedranno di buon occhio perchè ad esempio non gli abbiamo concesso dei possedimenti terrieri oppure gli stiamo richiedendo troppe tasse. Mantenere buoni rapporti con i propri vassalli è vitale dato che trattandoli male potremo spingerli fino alla ribellione con una conseguente guerra civile. I giudizi possono subire anche deterioramenti per questioni di successione, se decideremo di prediligere un figlio rispetto al primogenito, ci inimicheremo quest’ultimo che potrà anche tentare di ucciderci pur di ottenere il trono.

Non mangiare troppa carne che ti viene la gotta

Crusader Kings 2I personaggi presenti hanno delle peculiarità diverse, ognuno ha una statistica numerica che ne riassume la competenza in uno specifico campo (economia, vita militare, intrigo, diplomazia, apprendimento ) e ha anche delle caratteristiche che possono essere positive o negative. Un vassallo potrà essere mutilato in battaglia e quindi perderà efficienza nello svolgere il proprio compito oppure potrà contrarre malattie che lo porteranno a essere malvisto e ad avere una vita breve.
Nella scheda del personaggio sono poi elencate tramite specifiche icone le caratteristiche caratteriali, si può essere cinici, crudeli, giusti, zelanti, onesti, eccetera. Queste caratteristiche si ottengono come effetto di decisioni prese o per causa di eventi (ad esempio ci potrà essere chiesto di scegliere se giustiziare un vassallo per un motivo futile, se daremo lavoro al boia potremmo essere bollati come crudeli).

Il Concilio

Uno degli strumenti che ci aiuterà molto durante il nostro regno è il concilio, composto da uno specialista per ogni campo principale(Cancelliere-Diplomazia, Maresciallo-Guerra, Amministratore-Economia, Mastro delle Spie-Servizi segreti, Lord spirituale-Religione), che potremo impiegare per scoprire congiure, supervisionare costruzioni, raccogliere tasse, migliorare relazioni diplomatiche, pacificare dissidi interni, condurre inquisizioni eccetera. Il ruolo di sovrani ci permette di assegnare la carica di consigliere a nostro piacimento, anche se si deve tener conto che il consigliere destituito non sarà contentissimo di aver perso il posto al contrario del nuovo eletto che aumenterà il suo favore nei vostri confronti.

Pestiamoci in allegria

Il vostro vicino manda il cane a defecare nel vostro feudo? Vi frega la posta? Vi sbevazza il vino migliore dalla cantina? Vi ciula il cibo? Bene potete comodamente dichiarargli guerra con il bottone apposito facendo bene attenzione che egli non sia alleato con qualche altro vicino grande e grosso (si rischia di finire gonfiati come una zampogna e muniti di labbra a canotto). A parte gli scherzi è fondamentale monitorare e valutare bene ogni situazione prima di lanciare massi contro i castelli altrui, si rischia di essere sopraffatti anche solo per una poco oculata gestione dell’esercito.
Crusader Kings 2Quest’ultimo si ottiene chiamando alle armi gli abitanti dei villaggi e delle città, in base ai potenziamenti locali e al tipo di accampamento a cui richiediamo i soldati ne otterremo un numero e dei tipi differenti. Una volta richiamati i soldati comparirà un omino sulla mappa che indicherà la presenza dell’esercito, si potrà poi aprire un apposito menù per diramare ordini maggiormente dettagliati alle truppe. Ogni esercito è diviso in tre tronconi (destra,sinistra,centro) a patto di essere abbastannza grande, ognuna delle sezioni è comandata da una persona differente anche se il comandante supremo di tale esercito rimane quello assegnato allo schieramento centrale.

[toggle_box title=”Impressione” width=”600″]Crusader Kings II si presenta come un gioco molto complesso che fa della microgestone il suo punto di forza e che richiede molta riflessione e strategia per essere giocato al meglio. Nonostante questa sia solo un’anteprima posso dire che il materiale fornito attualmente si attesta su un buon livello generale. Devono ovviamente essere limate alcune cose suprattutto in ambito grafico (la mappa scatta, i confini lampeggiano rendendo difficilmente individuabili le regioni e inducendo epilessia) ma sarebbe oltremodo stupido dare un giudizio grafico definitivo adesso dato che manca ancora molto tempo all’arrivo del gioco sugli scaffali. Saranno soprattutto contenti i cultori di giochi simili a Europa Universalis, molto meno quelli che preferiscono smembrare esseri senza dover pensare alle implicazioni che ciò comporta. Crusader Kings II può essere definito un gioco di nicchia che non soddisferà le esigenze di una gran fetta di pubblico ma saprà farsi valere tra gli amanti della microgestione e della pianificazione totale. L’anteprima è localizzata in quattro lingue diverse inglese, francese, tedesco e spagnolo, si spera che la versione definitiva presenti anche l’italiano. Non mi resta che augurare buon lavoro ai ragazzi di Paradox e ringraziarli per averci dato la possibilità di provare il loro codice in anteprima.[/toggle_box]

 


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.