Emergono nuovi dettagli su Resident Evil 6 riguardanti personaggi, ambientazioni e zombie


Dopo l’annuncio e il primo trailer rilasciati ormai qualche settimana fa, Capcom ha svelato alcuni nuovi dettagli su quanto ci aspetta in Resident Evil 6, prossima incarnazione della celebre saga survival horror. Partiamo dalle ambientazioni.  Resident Evil 6 sarà ambientato nel prossimo futuro, esattamente nel 2013, parte del gioco sarà ambientata in Cina, per la precisione nella città fittizia di Lanshiang. il cast di personaggi comprende buona parte dei protagonisti che i giocatori hanno imparato apprezzare nei precedenti capitoli della serie, quindi prepariamoci ad impersonare Leon Kennedy, divenuto agente governativo dopo l’incidente di Raccoon City, e la sua nuova spalla Helena Harper, agente governativo in procinto di passare ai servizi segreti per divenire bodyguard del presidente americano ( Helena è la persona che nel trailer di annuncio ammette di aver delle responsabilità nell’incidente avuto dal presidente). Il cast dei protagonisti viene completato da Chris Redfield, ex agente S.T.A.R.S. adesso a capo del BSAA ed in prima linea nell’attacco bioterroristico lanciato in Cina, Ingrid Hunningam, membro del supporto operazioni sul campo sempre in contatto con Leon nel corso delle missioni, ed Adam Benford, presidente degli Stati Uniti di America entrato in carica dopo l’incidente di Raccoon City e vittima dell’attentato che da inizio alla trama. Il nome del terzo personaggio giocabile resta ancora sconosciuto, tuttavia sappiamo che si tratta di un mercenario impegnato attualmente in un sanguinoso conflitto in Est Europa, nel quale secondo i rapporti è in aumento l’utilizzo dei B.O.W. ( armi biologiche). Dopo che un misterioso sconosciuto lo elegge come l’uomo adatto a salvare il mondo, pur non comprendendone le conseguenze, il mercenario fiuta le montagne di soldi che lo aspettano e decide di tuffarsi a capofitto nel compito.

Le altre novità riguardano il catalogo di nemici e il sistema di controllo. Come era lecito aspettarsi anche in questo sesto capitolo gli zombie ricopriranno l’importante ruolo di antagonisti principali, ma questa volta potranno saltare, utilizzare svariati tipi di armi, correre e saranno radicalmente diversi rispetto a quanto visto nei precedenti capitoli, ma la novità assoluta è rappresentata dai J’avo. I J’avo mutuano il nome dalla parola serba che significa demone e hanno fatto la loro comparsa nel corso del confilitto scoppiato in est europa sei mesi prima degli eventi narrati nella trama. A differenza degli zombie i J’avo mantengono una serie di caratteristiche umane e possono comprendere le parole, lavorare in gruppo ed utilizzare armi. Sono molto aggressivi e gran parte delle azioni che compiono sono prettamente istintive, la loro caratteristica principale è rappresentata dalla possibilità di rigenerarsi dopo aver subito i danni, tuttavia se i danni sono ingenti la parte del corpo interessate viene mutata in qualcos’altro. Tali caratteristiche obbligano il giocatore a dover ripensare costantemente le proprie tattiche in base alla imprevedibilità delle conseguenze che la rigenerazione può portare, non c’è che dire gli sviluppatori questa volta ci hanno dato una bella gatta da pelare! Infine il sistema di controllo è stato completamente rivisto e permetterà ai giocatori di sparare mentre si muovono, rotolano e si riparano dietro una delle coperture introdotte nel gioco. Non so voi ma qua in redazione stiamo cominciando tutti, chi più e chi meno, a sbavicchiare amabilmente….


1 commento on Emergono nuovi dettagli su Resident Evil 6 riguardanti personaggi, ambientazioni e zombie

  1. Roberto Toia

    Ottima l’ambientazione, storia sagace e bella anche la faccenda dei nemici che mutano via via che gli si spara. Mentre mi passano il silos per la bava, mi chiedo se questo tal mercenario non sia in realtà qualche faccia già nota…

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.