Everspace PC, Recensione

Everspace: Recensione – Lo spazio non è mai stato così bello, né così pericoloso


ROCKFISH Games

Sviluppatore

Steam

Publisher

Roguelike, Free Roaming, Survival

Genere

Avete voglia di un survival-action- rogue like ambientato nello spazio in cui l’esplorazione e il combattimento vanno a braccetto? Allora Everspace è probabilmente il gioco che fa per voi.

Sviluppato dallo studio indipendente ROCKFISH Games, questo interessante titolo è stato disponibile fin dal settembre scorso su Steam in early access (trovate un nostro filmato della beta a questo Un FTL action? Esplora, loota, combatti!), ed ora è stato finalmente rilasciato nella sua versione completa.

Se non vi era mai capitato di sentirlo nominare allora fatemi dire solo questo: rimediate ora leggendovi questa recensione! Non sapere dell’esistenza di questo piccolo capolavoro sarebbe un crimine.

All you need is kill

Qual’è il mistero che circonda il personaggio principale di Everspace? Dovrete giocare per scoprirlo.

La trama del gioco è semplice, ma estremamente accattivante.

Siamo un pilota spaziale a bordo di un’astronave appena uscita da un salto iperspazio. Non ricordiamo quasi nulla del nostro passato, se non il fatto di esserci fermamente opposti ad un qualcosa e che questo ci ha messo in una posizione alquanto scomoda, costringendoci quindi alla fuga. Verso che cosa? Non lo sappiamo. L’unica nostra possibilità è continuare a viaggiare di settore in settore, aiutati dall’I.A. della nostra astronave che, per qualche motivo, sembra avere delle informazioni sulla nostra identità ed è convinta che raggiungere una certa coordinata ci aiuterà a comprendere tutto.

Così cominciate a viaggiare, ma il viaggio è pericoloso e ben presto vi rendete conto di una cosa: se per caso venite distrutti e morite, vi “risvegliate” ancora vivi, ma coscienti di tutte le cose che aevete imparato dalla vostra esperienza precedente. Come è possibile? Chi siete in realtà? Quale è il vostro scopo? Ma soprattutto, ci sarà mai fine a questo loop di morte e rinascita in cui siete intrappolati?

Per scoprirlo dovrete armarvi di pazienza e determinazione e raggiungere la vostra destinazione. Qualunque essa sia.

Interessante, no? Anche se sono sicuro che i più navigati in fatto di fantascienza la troveranno non proprio originale e avranno già intuito intorno a cosa ruota tutta la storia, è una trama che ha il privilegio di adattersi perfettamente alla struttura di gioco roguelike di Everspace e che comunque intrattiene e incuriosisce il giocatore, spronandolo a continuare a giocare.

Sempre uguale, ma sempre diverso

Il sistema di combattimento permette di combattere utilizzando vari tipi di armamenti, dai missili, ai laser, alle gatling.

Parlando del gameplay vero e proprio tutto si basa si basa sull’esplorazione di varie porzioni di spazio dove sono presenti nemici da sconfiggere e risorse da utilizzare per riuscire a rimanere vivi. Se per caso morite dovrete ricominciare dal settore iniziale e ripercorrere la strada da capo. Come vuole il genere roguelike però tutto viene generato in maniera procedurale, pertanto gli elementi presenti nelle determinate zone saranno sempre diversi ad ogni “run”.

Il gioco però vi da la possibilità di riutilizzare determinate risorse raccolte durante la vostra “vita precedente” per potenziare la vostra astronave o addirittura comprarne un modello diverso, che possa andare maggiormente incontro al vostro modo di combattere.

Questo si svolge in tempo reale e padroneggiarne tutti comandi non è per niente semplice. Anche se non arriviamo neanche lontamente ai livelli di complessità di giochi dal combat system simile, come ad esempio Elite: Dangerous, c’è bisogno di qualche “morte” per riuscire a comprendere come affrontare i nemici senza riportare troppi danni. Questo comprende capire l’utilizzo dei vari equipaggiamenti e le caratteristiche delle tante armi presenti nel gioco, visto che ognuna ha modalità di impiego molto diverse, e anche imparare come sfruttare i vari elementi dello scenario a proprio vantaggio. Muoversi agilmente fra asteroidi e detriti spaziali sarà difficile inizialmente, ma è fondamentale per affrontare battaglie dove sarete sempre in inferiorità numerica. Non abbattetevi dunque se le prime volte andrete incontro ad un’amara e celere sconfitta: fa tutto parte dell’esperienza di gioco e se avete provato un roguelike in passato, sapete che è così.

A impreziosire ulteriormente il gameplay è presente anche un sistema di crafting che permette, tramite il recupero di vari tipi di risorse come gas e minerali, di “costruire” vari item e di potenziare quelli equipaggiati. Attenzione però: perché utilizzare le risorse sono utili anche per altri scopi, come ad esempio ripare la nave, pertanto dovrete sempre riflettere su come utilizzarli, per non essere costretti poi a pentirvi di una scelta affrettata.

Unreal Space 4

Fermarsi a contemplare la bellezza che abbiamo intorno sarà un lusso che il gioco ci concede raramente, ma ragazzi, che roba!

L’aspetto grafico di Everspace è la proverbiale ciliegina sulla torta. La grafica di questo gioco infatti è qualcosa di spettacolare.

L’impatto iniziale col gioco lascia letteralmente a bocca aperta per la bellezza delle ambientazioni. Enormi navi da guerra alla deriva in mezzo a nubi di plasma, pianeti vulcanici dalla superficie incandescente, fasce di asteroidi illuminate dalla luce di una stella azzurra, questi sono solo alcuni degli stupefacenti scenari che vi ritroverete ad ammirare in Everspace e tutti realizzati con un’attenzione per il dettaglio da far invidia a moltissime produzioni Tripla A. Di altissimo livello anche tutti gli effetti relativi ad esplosioni e fasci di energia che producono un vero e proprio tripudio visivo durante i combattimenti più concitati.

Per non parlare poi del frame rate solidissimo: mai un tentennamento, nemmeno con tantissimi elementi su schermo.

Ottimo anche il comparto audio e il doppiaggio, rigorosamente in lingua inglese (con sottotitoli) con i doppiatori che con la loro interpretazione sono riusciti a dare quel tocco in più ai dialoghi fra il pilota e l’I.A., rendendoli a tratti spassosi.

L’unica critica che mi sento di muovere riguarda il lato artistico, e in particolare mi riferisco al design delle astronavi, piuttosto anonimo. Per il resto tutto al top.

Grafica 95%
Sonoro 90%
Giocabilità 89%
Carisma 100%
Longevità 90%
Final Thoughts

Everspace è un capolavoro del genere roguelike che stupisce sotto ogni aspetto. Il suo gameplay mescola sapientemente elementi presi dai gioco di ruolo e dagli action creando un mix unico e il suo aspetto grafico è a dir poco stupefacente. Riesce davvero difficile pensare che si tratti dell'opera di uno studio indipendente al suo primo gioco. Consigliatissimo.

Overall Score 92%

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.