factorio Anteprime, PC

Factorio – Anteprima della Beta


Wube Software LTD.

Sviluppatore

Wube Software LTD.

Publisher

Strategico

Genere

Data l’uscita della beta di Factorio(disponibile anche su Steam) mi sembra il minimo scriverci qualcosa a proposito. Per chi non avesse letto l’anteprima della versione alpha faccio un piccolo riassunto che potrebbe tornarvi utile per capire di cosa sto parlando. Factorio è un gioco strategico che si basa sulla costruzione e sul mantenimento di una catena produttiva. Esiste ovviamente una campagna, che ci mette di fronte a diverse situazioni in cui dovremo costruire e difendere delle basi. La modalità freeplay pare essere quella più gradita, il nostro unico scopo è costruire un razzo da mandare in orbita. Ovviamente si partirà con mezzi limitati, i nostri primi impianti funzioneranno a carbone e necessiteranno della nostra presenza per funzionare al meglio. Una volta ottenuti alcuni materiali chiave, potremo iniziare ad automatizzare la nostra produzione facendo si che la presenza umana sia quasi superflua. Vediamoci il trailer:

Rispetto alla alpha, il cuore di Factorio è rimasto pressapoco immutato ma i contenuti sono aumentati di parecchio. Adesso la campagna non prevede solo più il tutorial iniziale e sono state introdotte molte nuove cose nella modalità freeplay. La sensazione generale e che Factorio abbia preso la strada giusta e stia continuando ad aggiungere mattoni per risultare ancora più profondo e impegnativo da giocare. Inoltre abbiamo il multiplayer, cosa che a prima acchito potrebbe risultare anche bizzarra in un gioco del genere. Il lato cooperativo della versione multigiocatore è molto interessante, dato che potremo unire la forze nel costruire la miglior catena produttiva possibile. Esiste anche una modalità non cooperativa, dove i giocatori devono contrastarsi nella costruzione della propria base.

Viva la logistica

factorioL’aumentare dei contenuti(assemblatori, nuove tecnologie, nuovi impianti ecc…) produce una sorta di effetto a cascata sul gioco, rendendo sempre più difficile aumentare l’efficienza delle nostre creazioni. La vera forza di Factorio sta nell’originalità del progetto, nessuno aveva mai creato un titolo con un concept simile e con una tale cura. Potete dire che è un indie, che la grafica potrebbe essere migliore o tante altre cose, Factorio rimane comunque un gioco unico nel suo genere. Gli sviluppatori sembrano sulla buona strada, pensando anche solo alla completezza del gioco attuale, nonostante lo sviluppo non sia ultimato, mi vengono i brividi nell’immaginare il prodotto finale. C’è la possibilità di essere davanti ad uno dei migliori strategici mai prodotti(sempre se lo consideriamo uno strategico, dato che potrebbe tranquillamente ritagliarsi una categoria a se).

Infinite possibilità

factorioLa quantità di cose che Factorio ci permette di fare è impressionante, soprattutto nella modalità libera. Dopo un pò si finisce nel perdere tempo cercando di automatizzare una linea di produzione di piastre, magari per risparmiare una parte microscopica di spazio. Probabilmente 10 ore dopo vi ritroverete a pensare come migliorare ancora, rendendovi conto di aver saltato il pranzo, ignorato il telefono e dimenticato di fare quello che dovevate. La voglia di automatizzare sempre meglio e in meno spazio, vi accompagnerà per tutto il gioco(possiamo anche evitare di fare ogni impianto per bene ma Factorio perde un pò di significato). Replicare l’effetto sopra descritto su tutto il gioco rende la longevità di Factorio molto importante, quasi infinita per qualcuno.

Effetto Steam e bug vari

L’uscita della beta di Factorio su Steam ha incrementato in modo esponenziale la visibilità del gioco, considerato che prima non era così conosciuto come avrebbe meritato di essere. Adesso che è possibile acquistarlo via Steam, il boom ha finito per prendere un pò di sorpresa gli sviluppatori. La massa di gente passata per il sito ha provocato qualche problema ai server e ci sono state alcune magagne di sicurezza sul sito ufficiale. C’è da dire che il gioco in se non presenta bug così importanti da rovinarne l’esperienza di gioco, ogni tanto qualche problemino(crash occasionali) spunta, ma senza turbarci troppo. Il rapporto tra la mole di contenuti inseriti e i problemi che si riscontrano ad ora pare ottimo.

In arrivo

factorioGli sviluppatori hanno già in mente un buon numero di modifiche da applicare alla prossima versione del gioco o a quelle dopo, molte riguardano il bilanciamento e le fasi finali. Si parla di ricerche tecnologiche infinite e tanti altri sistemi per rendere sempre più distante l’endgame o comunque renderlo più difficile da raggiungere in breve tempo. Parte del bilanciamento dovrebbe riguardare una fase intermedia del gioco dove le tecnologie sono abbastanza facili da ricercare, facendo si che i giocatori più bravi siano in grado di evitare l’utilizzo di una parte delle tecnlogie passando subito alla ricerca del tier successivo. Il fatto che gli sviluppatori non ci mettano molto ad individuare i punti critici(anche grazie ai feedback della community) rende il futuro di Factorio piuttosto luminoso.