starpoint gemini warlords PC, Recensione

Starpoint Gemini Warlords – Recensione


Little Green Man Games

Sviluppatore

Iceberg Interactive

Publisher

Space Sim

Genere

Starpoint Gemini Warlords è l’ultimo capitolo dell’omonima saga, sviluppato dalla Little Green Man Games e edito dalla Iceberg Interactive. Questo ultimo capitolo prosegue una tradizione di simulatori spaziali con moltissime buone idee ma basso budget e poco personale per poterle mettere in pratica. Con Starpoint Gemini Warlords potrebbe essere giunto il momento per il salto di qualità. Vediamoci il trailer:

Sviluppare un simulatore spaziale “open” è un compito molto arduo. Il confine tra libertà di azione e massima dispersione è estremamente labile (basta pensare ad Elite Dangerous, un capolavoro sotto alcuni aspetti ma maledettamente dispersivo e quasi insensato su altri). Starpoint Gemini Warlords cerca di inserire un abbozzo di trama, per cercare di generare maggior interesse nel giocatore.

Trama

starpoint gemini warlordsLa trama non è assolutamente il pezzo forte del gioco. Starpoint Gemini Warlords inizia in modo abbastanza confusionario tanto che non si capisce chi è il vero protagonista della storia. Il quadro completo si può ottenere solamente avendo giocato i capitoli precedenti oppure vagando su internet alla ricerca dei pezzi mancanti del puzzle. Warlords inizia mentre ultima colonia umana rimasta è di base nel sistema Gemini e sta testando un nuovo tipo di vascello da guerra. Durante i test, la nuova nave e la scorta vengono attaccati da dei misteriosi nemici che riescono a demolire con successo la nave sperimentale. L’unico sopravvissuto al disastro sarà il protagonista della storia e ex capitano della nave distrutta. Colpevole di aver fallito la missione, verrà degradato e costretto a ripartire dal basso.

Grafica

starpoint gemini warlordsStarpoint Gemini Warlords non è stato realizzato con un motore grafico di ultima generazione. Alcuni dettagli sono piuttosto grezzi ma il colpo d’occhio generale è più che buono. Il frame rate non ha mostrato cali troppo vertiginosi, a parte alcune occasioni piuttosto rare in cui si nota la perdita di qualche fotogramma. Le navicelle e le varie basi sono realizzate seguendo lo schema dei capitoli precedenti del gioco e molto spesso sono derivati di cose già viste nel panorama sci-fi. Proseguendo nell’avventura avremo modo di acquistare navi sempre più grandi e di personalizzarle con migliorie pratiche e estetiche.

Sonoro

Il comparto sonoro di Starpoint Gemini Warlords vive di alti e bassi. Il doppiaggio è praticamente assente, anche perchè ci sono veramente tantissimi dialoghi e sarebbe stato molto difficile riportarli tutti in versione parlata. I vari effetti sonori che accompagnano le battaglie sono anch’essi nella media del genere, riuscendo ad essere efficaci in alcuni casi ma non propriamente originali. Il livello più alto lo raggiunge la buona colonna sonora che riesce a fare da accompagnamento senza essere troppo invasiva o fastidiosa.

Libertà

starpoint gemini warlordsNon vi nascondo che il gioco è molto lento ad ingranare soprattutto perchè la prima ora di gioco è praticamente un tutorial obbligatorio(come dovrebbe essere in certi casi).
Starpoint Gemini Warlords non è molto amichevole con il giocatore e senza il tutorial ci si troverebbe a scandagliare la lista comandi in cerca del tasto che ci interessa. Una volta superata la prima parte del gioco saremo in grado di fare sempre cose diverse, con svariati compiti e missioni da portare a termine. Il problema di questa fase e che l’incedere del gioco, trama compresa, è piuttosto lento. Ci verrà dato modo di caratterizzare il nostro alter ego come se fossimo in un GDR non troppo profondo ma comunque dettagliato. La campagna rischia di essere un pò rovinata dalla lentezza generale ma i vari scenari giocabili cascano a fagiolo e si rivelano la parte migliore dell’intero gioco.

Scenari

starpoint gemini warlordsIl meglio, senza ombra di dubbio. Anche qui le prime fasi seguono un incedere lento, ma una volta vista la luce in fondo al tunnel si potrà dare libero sfogo alla fantasia. Starpoint Gemini Warlords vede molte fazioni in continuo movimento tra alleanze e guerra. Il nostro personaggio si inserirà in questo contesto con la libertà di scegliere. Nulla ci indirizza verso un certo tipo di gioco, possiamo bellamente ignorare qualsiasi missione e vagare semplicemente per lo spazio dando fastidio al nostro prossimo. Man mano che giochiamo possiamo ingrandire la nostra nave e arrivare anche al comando di una fazione, rendendo il gioco un strategico in 4d tipo Homeworld.

Cose che non vanno

La mia prima difficoltà con Warlords è stata la gestione della visuale. In alcune situazioni ci si sentirà in preda all’ubriachezza molesta piuttosto che dentro ad un simulatore spaziale. La fatica generale nell’inseguire un nemico arriva ad essere quasi frustrante e lo dico avendo giocato per un bel pò a IL2-Sturmovik. Sorpassata la decina di ore di gioco il feeling diventa decisamente migliore anche se permane una sensazione a dir poco sgradevole, ovvero che si raggiungano quasi gli stessi risultati stando fermi con l’autofire attivo.

Il team di sviluppo di Starpoint Gemini Warlords

starpoint gemini warlordsLa serie di Starpoint Gemini ha origini molto umili, basti pensare che inizialmente gli sviluppatori si potevano contare sulle dita di una mano. Il merito della Little Green Man Games è quello di aver saputo ascoltare i giocatori, cosa assai rara negli ultimi anni. Il tipo di gioco tende a creare una community non esattamente numerosa ma molto appassionata e interessata. Le idee dei giocatori che hanno partecipato su forum e vari nel corso degli anni sono state tantissime e con il susseguirsi dei capitoli sono state ascoltate e quando possibile messe in pratica con ottimi risultati.

Valutazione Finale

Grafica 80%
Sonoro 78%
Giocabilità 85%
Carisma 86%
Longevità 100%
Final Thoughts

Starpoint Gemini Warlords è un gioco molto interessante e decisamente profondo. Sicuramente è uno dei simulatori spaziali di riferimento, considerato che riesce nel compito più difficile ovvero darci una reale libertà nel compiere le azioni e vedere l'effetto che fa. Ovviamente paga sotto alcuni aspetti, principalmente la terribile lentezza iniziale e una trama della campagna non proprio accattivante.

Overall Score 85%
Readers Rating
0 votes
0

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.