Anteprime

The Darkness II – Anteprima


Sono passati quattro anni da quando Jackie Estacado fece il suo debutto nel mondo videoludico, trascinandoci nella sua realtà, fatta di violenza, tenebre e spietatezza. The Darkness è riuscito a conquistare un nutrito gruppo di giocatori grazie all’atmosfera di gioco e alla trama avvincente, elementi che l’hanno fatto emergere alla superficie dell’affollato panorama di genere, ovvero tra gli Sparatutto.

Ora 2K tenta di fare di nuovo centro con questo sequel che uscirà il 10 febbraio dell’anno venturo e che, per quanto riguarda il team di sviluppo, ha visto il passaggio di testimone da Starbreeze, talentuosa  casa di sviluppo svedese, a Digital Extremes, sviluppatori del recente Homefront.

Time goes by…

La prima cosa che balza all’occhio di questo nuovo capitolo è la veste grafica. Mentre il primo utilizzava uno stile realistico e tinte cupe, in The Darkness II ci troviamo di fronte ad un cel-shading dai colori vivaci che ricorda molto da vicino lo sparatutto Borderlands.

Notare i dettagli dell'arma e dello sfondo. Che ve ne pare?

Sebbene abbiamo amato la grafica del primo proprio per il suo realismo, abbiamo trovato questo cambio di rotta una piacevole sorpresa. Guardando i filmati del gioco si ha l’impressione di essere di fronte ad una graphic novel interattiva, come se fossimo capitati all’interno di un albo a fumetti. Questo stile “fumettoso”- usato da alcuni anni a questa parte per le trasposizioni di note anime quali Dragonball e Naruto- non deve però ingannare. Quello di cui stiamo parlando è pur sempre un gioco in ci si aspetta di poter fare a pezzi la gente con i nostri spaventosi poteri quindi non crediate che la violenza sia meno “d’impatto” che in un titolo dalla grafica realistica, anzi il gioco si presenta molto più cruento del suo predecessore per mezzo dell’ introduzione di esecuzioni,  particolari mosse finali eseguibili dai tentacoli della tenebra. Usando un’esecuzione possiamo squartare, decapitare, impalare e, letteralmente, dividere in due coloro che hanno la sfortuna di intralciare il nostro cammino.

Quando due mani non bastano

I combattimenti saranno basati su un innovativo sistema di controllo chiamato Quad Wielding che permette di utilizzare contemporaneamente sia le Armi da Fuoco, controllabili tramite i due grilletti, sia i Tentacoli della Tenebra, controllabili con i pulsanti dorsali. Questa gestione dei comandi promette di donare agli scontri una varietà invidiabile, permette infatti di scegliere una miriade di modi in cui approcciarci agli scontri. Ad esempio, se amate colpire a distanza, è molto probabile che sceglierete di tenere lontani i vostri nemici, scagliando loro addosso oggetti con i Tentacoli, mentre cercate di eliminarli con colpi ben piazzati. Il gioco permette anche un approccio più diretto, se preferite lanciarvi contro il nemico, la scelta è libera e potete attaccare in copertura, la portiera di un’automobile potrebbe fare a caso vostro nel mentre vi avvicinate sparando all’impazzata. L’ottima distruttibilità degli elementi assicurata dal gioco permette anche un alto grado di interazione con gli oggetti stessi, ecco ad esempio che potete scagliare la portiera contro uno degli assalitori, dividendolo in due e finire i superstiti a colpi di tentacoli.

Le esecuzioni saranno estremamente cruente

La Tenebra potrà di  nuovo essere potenziata tramite il divoramento dei cuori degli avversari ma questa volta sarà possibile farlo in maniera più approfondita tramite un sistema di livellaggio che vi consentirà di scegliere tra numerose perk quelle a voi più congeniali (similmente a come accade in molti FPS come Deus Ex o il sopracitato Borderlands). Questo fornisce un’ulteriore possibilità di modellare il gameplay secondo le vostre inclinazioni.

Vecchi amici e nuovi nemici

Un team d'assalto della Confraternita in azione. Quegli omoni coi fari saranno molto fastidiosi.

Un team d'assalto della Confraternita in azione. C'è da prevedere che quegli omoni con i fari saranno molto fastidiosi.

L’IA dei nemici, che in The Darkness lasciava alquanto a desiderare, promette di essere molto più curata. Gli avversari sono ora più scaltri, cercano riparo senza restare inermi sotto il fuoco delle nostre pistole e inoltre sono programmati per sfruttare le debolezze del dono di Jackie, soprattutto gli appartenenti alla Confraternita, una società segreta decisa a impossessarsi della Tenebra. Gli appartenenti a questa specie di setta sono coloro i quali, meglio di chiunque altro, conoscono i metodi migliori per indebolire Jackie che avrà quindi un bel po’ di filo da torcere. La scelta di inserire la Confraternita ha dato modo agli sviluppatori di aumentare la varietà dei nemici. In questo nuovo capitolo si va oltre i mafiosi armati di comuni pistole, nel corso del gioco incontriamo infatti  uomini armati di fari – la luce è il peggior nemico per Jackie-, altri armati di frusta mezzo utile sottrarre le armi da fuoco ai giocatori e anche alcuni dotati di grossi scudi capaci di resistere ai proiettili. Inutile dire che negli scontri avremo di nuovo ad aiutarci i malefici, ma simpaticissimi Darkling. Su di loro non sono ancora stati diffusi molti dettagli, se non che questa volta è possibile prendere il controllo diretto di uno di essi, pilotandone i movimenti per compiere azioni stealth, un po’ come accadeva quando si usava il potere della Tenebra Strisciante nel primo capitolo.

Senza fiducia non c’è amore

A detta dei ragazzi di Digital Extremes, la componente action sarà più marcata, senza però sacrificare la profondità della storia e la caratterizzazione dei personaggi che saranno comunque all’altezza di quelli incontrati nel precedente capitolo, cosa che rende il titolo un’esperienza divertente ed emozionante allo stesso tempo. Su questo mi sento di dare loro la massima fiducia visto che molti dei trailer rilasciati sono appunto incentrati o sulla trama  o sul protagonista.

Il gioco sfoggerà inoltre un’interessante modalità multiplayer su cui abbiamo pubblicato da poco alcuni dettagli, pertanto vi rimandiamo all’articolo.

Ah quasi dimenticavo! Tutto il cast dei personaggi sarà doppiato dallo stesso team del primo capitolo, perciò preparatevi ad avere di nuovo i brividi ascoltando la voce di Mike Patton, alias la Tenebra.

[toggle_box title=”Impressione” width=”600″]The Darkness II si presenta con un gampeplay rinnovato, uno stile grafico originale e la promessa di una trama immersiva e ben strutturata. Le potenzialità per essere un capolavoro ci sono tutte. Tenete con voi una torcia il 10 febbraio perchè l’ombra arriverà per ghermirvi, sia che possiadiate un Pc, una Xbox 360 o una PS3.[/toggle_box]

 


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.