Rubriche

Torino Comics, uno sguardo… Gamerscritico


Come la maggior parte degli appassionati saprà il 12-13-14 aprile 2013 si è tenuta la Torino Comics, consueta rassegna Torinese dedicata al fumetto e a molte altre nerdaggini come cosplay e giochi da tavolo. La manifestazione è dedicata a tutti, con programmi diversi ogni giorno e una buona schiera di autorevoli ospiti; la maggior parte delle fumetterie famose hanno il loro stand, e con un po’ di fortuna potrete trovare l’albo tanto cercato o direttamente qualche serie completa.

Area Giochi

TC3La consuetudine vuole che gran parte delle associazioni che si dedicano a giochi da tavolo, giochi di ruolo e affini abbiano un bella parte di spazio dedicato per cercare di avvicinare i giovani ad un mondo piuttosto chiuso come quello dei board games. La ricetta è davvero semplice, alcuni membri delle associazioni ludiche portano alcuni giochi da tavolo e si offrono di spiegarne le regole facendo allo stesso tempo una partita insieme a voi. Sebbene non si possa mai sapere a quali titoli si possano trovare la scelta proposta è abbastanza ampia, si va da giochi più strategici come ad esempio Agricola e 7 Wonders ad altri molto più facili ed immediati tanto da poter essere giocati tranquillamente anche dai meno avvezzi. Se siete maggiormente appassionati di giochi di tipo narrativo e di ruolo la formula è praticamente la stessa, vi erano tavoli dedicati con un buon numero di ragazzi pronti e disponibili a tirare qualche D20 in compagnia.

SCI – FI FEST

TC2Spazio anche per i fan e cultori fomentati della fantascienza o, per dirlo in modo più bello, dello sci-fi: una intera ala è stata dedicata ad oggetti di culto tratti dalle serie più note come Star Trek, Guerre Stellari e Battlestar Galactica, con duelli sul filo di spada laser, costumi e persino qualche creazione in mattoncini; legato a tale angolo un avvenimento importante quale l’incontro con Dave Prowse, attore ed atleta che vestì i massicci panni di Darth Fener nella trilogia originale Starwarsiana, il quale ha raccontato qualche curiosità sul suo personaggio e sul dietro le quinte delle note pellicole per poi concedersi ad un giro di autografi finale. “Nell’ultimo film”, racconta “io ed il regista non ci vedevamo di buon occhio, ed ancora oggi per me è una delle persone peggiori che abbia mai incontrato; usava spesso la mia controfigura, così come nella nota scena quando Fener deve scagliare l’Imperatore giù dalla ringhiera. Per tentare quella scena ci misero tre giorni, arrivando perfino ad inventarsi una sorta di asse di equilibrio che desse sufficientemente spinta all’attore per farlo afferrare con più facilità, ma nulla da fare: così andai da lui e gli chiesi che diavolo stessero cercando di fare. TCMi spiegò, e così mi offrii io per tale azione, facendo notare la mia precedente carriera nel sollevamento pesi: la terminammo alla prima ripresa!” Spazio anche ad altre facce del fantasy e dell’immaginario con l’associazione Sentieri Tolkeniani, il club italiano di Gundam, il museo di Ritorno al Futuro (con tanto di Delorean!) e la casinosa e coreografica sede da campo dell’Umbrella Italian Division, con veri e propri mini spettacoli di zombi ed agenti speciali. Giochi e videogiochi a tema a disposizione del pubblico, ottimo!

Area Cosplay

Non possiamo poi non citare la grande presenza di cosplayers sia all’interno della manifestazione che in due veri e propri momenti sul palco, con sfilate e premi. I soggetti come sempre più gettonati sono i videogiochi ed il mondo giapponese di anime e manga, seppur qualche altro fumetto e telefilm ogni tanto faccia capolino. Fotografie, colori, armi giganti e in qualche caso anche coreografie e canto, per una totale immedesimazione nei personaggi ricreati. (Nota di Tuxx: stima all’uomo vestito da Threepwood con il cartello al collo di vendesi causa chiusura attività Lucasarts!)


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.