Anteprime

Uno sguardo su … RESIDENT EVIL 6 !


Impazienti di sapere le sorti di una storia importante come quella di Resident Evil ? O magari fate parte di quel gruppo che arriccia il naso dopo la svolta completamente action del 5 e dopo la scomparsa del cattivo più carismatico della serie ? In ogni caso, prepariamoci ad indagare sul nuovo, misterioso ed intrigante sesto capitolo, raccogliendo un po’ di indiscrezioni uscite in questi ultimi tempi da mamma Capcom !

Vecchia guardia

"E' di nuovo una Raccoon City dappertutto..." commenta mestamente Leon.

Come tradizione comanda, avremo la possibilità di incontrare alcuni personaggi delle serie passate, concentrandoci sulla doppia storia ambientata nel 2013 dell’agente Leon Scott Kennedy e di Chris Redfield, che guideremo sino al loro incontro.
Il buon Leon, dopo aver abbattuto orde di contadinacci spagnuoli dalla falce facile, è diventato buon amico del Presidente degli Stati Uniti, Adam Benford: probabilmente avergli salvato la figlia dai bioterroristi gli ha dato quella spintarella in più. Arrivato a sì alti vertici, riesce a convincere le autorità a rendere noto al mondo quel che si cela dietro all’incidente di Raccoon City, in modo da evitare nuove sorprese da una Umbrella Corporation che pare distrutta, ma non si è poi così tanto sicuri, e soprattutto da rami della Tricell, la compagnia rivale fondata dal traditore (di tutti) Wesker.

Chris ed un giovane collega marceranno per i più oscuri meandri della Cina.

Purtroppo però poco prima dell’annuncio il luogo viene attaccato da strane sostanze, ed il primo cittadino di tutti gli USA si infetta trasformandosi lui stesso in un old style zombie mangiauomini: starà a Leon scoprire chi possa avere ancora interesse ad insabbiare tutta la vicenda, quando ecco che due eventi sconvolgono di nuovo la trama.
Due attacchi, quasi in parallelo, per i quali una cittadina americana, Tall Oaks, si ritrova di nuovo sotto l’attacco di zombi e mostri variegati, mentre nel frattempo a Lanshiang, in Cina, qualcuno sta usando le armi biologiche in stile Umbrella per combattere una propria guerra personale. Ad occuparsi del problema cinese sarà però Chris Redfield, neo marito di Jill Valentine (finalmente!) e agente scelto dell’unità antibioterrorismo americana BSAA. Così, mentre Chris combatte, dalla parte opposta del pianeta Leon cerca di scappare da chi lo accusa di essere l’assassino del presidente e raggiungere la stessa Cina aiutato dalla sua guardia del corpo , tale Helena Harper, donna che pare avere su di sé un profondo segreto legato al passato dell’intera serie…insomma, una bella vangata di hype pronta a crollarci addosso.

Un bentornato a Sherry Birkin, ormai ben più cresciutella.

All’interno del gioco potremo poi ritrovare anche Sherry Birkin, la figlia dello scienziato collega di Wesker scampata al disastro in Resident Evil 2, e già allora custode ella stessa di un qualcosa di non meglio precisato; spesso suo partner durante il gioco il combattente pronto ad aiutare il miglior offerente Jake Muller, giovane ragazzone sfregiato che sarà conteso ed inseguito per tutto il corso della storia dalle varie organizzazioni, ed in particolar modo da Carla Radame, una donna che pare assomigliare in fattezze e modi alla superspia Ada Wong … c’è chi dice sia proprio lei sotto copertura e chi sostiene addirittura che sia un suo clone: ma perché tanto interesse in un mercenario ?

Il misterioso mr. Muller... o dovrei dire Wesker ?

Ebbene, il tamarro in questione è null’altri se non il figlio segreto di Albert Wesker, sulla cui origine precisa rimane ancora ad oggi il mistero più totale… chissà chi sarà la madre, che lui stesso mantiene col lavoro mercenario, ma intanto si dice che il suo sangue contenga la preziosa cura a tutti i letali virus mutaforma. In pratica come camminare con un grosso mirino in testa. Conoscendo però alcuni documenti di giochi passati, è lecito chiedersi se in realtà il termine “figlio” non sia poi da tradursi alla lettera, ma che possa rivelare invece Alex Wesker, l’unico degli altri giovani soggetti al virus Progenitore da parte di Spencer, fondatore dell’Umbrella Corporation: vedremo se il tempo mi darà ragione. Qui però la storia si fa tripla: infatti potremo guidare in un terzo percorso narrativo proprio mr. Muller, tra fughe continue e scazzottate tra un mostro ed un agente nemico… da degno figlio di suo padr…fratello… quel che è, degno di Albert Wesker insomma.

Sbozzolando

La copertura vi aiuterà a sparare da angoli particolari, ma un tentacolo inatteso potrebbe sempre sorprendervi anche in tal caso!

Sulle meccaniche credo che la svolta action sia stata pienamente confermata dai due trailer rilasciati, che ci vedono affrontare orde di non morti con armi, calci e pugni, mentre il buon Redfield sfrutta tattiche di copertura degne del migliore dei Gears; dopo anni sarà poi possibile correre e sparare nello stesso momento, rendendo felici coloro che hanno sempre trovato la scelta precedente un po’ legnosa. Utile anche il sistema di rotolamento per confondere gli avversari e le sopracitate coperture, in grado di evitare attacchi diretti da mutanti armati, ma che potrebbero servire a poco alla luce di tentacoli ed estremità deformi e zannute. Attenzione quindi ai nuovi nemici: se da un lato ritornano i lenti e letali zombie, ora anche in versione 2.0 in grado di saltare e usare piccole armi, a farla da padrone sarà il nuovo agente patogeno meglio noto come C-Virus, potente arma in grado di far sviluppare simbionti umani da strane crisalidi giganti e dando vita ad un esercito di J-Avo:

Li avete voluti, sono tornati, e pure evoluti: ZOMBI !

soldati pronti a tutto con capacità rigenerative e ricchi di tutte le mutazioni post mortem più aberranti che vi vengono in mente? Sparate loro ad un braccio, ed ecco che diventa un tentacolo; un bel colpo in testa e subito compare un parassita Plaga come visto negli ultimi due capitoli: insomma, un vero inferno che non mancherà di trattenerci sotto costante tensione. In più vi sono i famosi strani umanoidi provenienti da grosse crisalidi, il cui bozzolo è formato da fili dello stesso tipo del logo di Resident Evil 6 che potete trovare facilmente, quindi molto probabilmente saranno un’altra delle rogne principali con le quali dovremo aver a che fare.

Ecco un J-Avo, basta sparare ad un braccio perchè questo diventi... pericoloso. Molto pericoloso.

Si nota anche in una delle immagini rilasciate quel che pare essere il nuovo menù, estremamente compattato nelle dimensioni di una carta di credito, con spazi per proiettili, oggetti e… forse la vita, non è ancora molto chiaro.

Note finali variegate

Il gioco, gran sorpresa ma ottima notizia che darà il giusto taglio cinematografico al gioco, sarà localizzato in italiano anche come doppiaggio. Confermate anche le modalità cooperativa a due giocatori, sia off che online, nonché il minigioco mercenario, che non stona mai, ma con la ormai ahimè tipica lotteria dei preorder,

Perchè quando scrivo "bozzoloso" intendo proprio bozzoloso.

per la quale a seconda della catena dove ordineremo Resident Evil 6 ci verrà regalata una specifica mappa aggiuntiva; ricordiamo ancora la data di uscita, il 2 ottobre di quest’anno, dove il club degli Umbrellari si scatenerà nell’acquisto in massa di questo sesto, bozzoloso, capitolo. Sì, me compreso, che da infimo fanboy spero già in qualche mostro vecchio stile in più ed in un ritorno alla gloria passata, se non come survival horror, quantomeno come action di pura atmosfera e trama degna del miglior film. Magari non di Paul Anderson.


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.