whitemane PC, Recensione

Whitemane – Un nuovo healer per Heroes of the Storm


Fin dalla prima partita Whitemane ha dimostrato di poter essere un healer più che formidabile, specialmente se il giocatore è in grado di padroneggiare i personaggi più complessi.

Whitemane è decisamente un healer completo, che porta con se una quantità di cure molto elevata. La sua unica debolezza è la mancanza di un escape (cosa peraltro molto comune per un healer) e l’oggettiva difficoltà nel gestire le sue cure burst. Le due final appaiono attualmente un pò sbilanciate dato che si finisce per utilizzare sempre scarlett aegis a discapito di divine reckoning.

Abilità

Tratto: La parte migliore di Whitemane, chiunque ha su di se l’effetto di zeal(possiamo applicarlo con la Q) viene curato del 100% dei danni che Whitemane infligge ai nemici.

Q – Desperate Plea: L’abilità principale di cura di cui dispone Whitemane. Facile da utilizzare una volta sola ma richiede una buona conoscenza del personaggio per curare burst. Di base l’abilità costa 30 mana e cura di 145 e può essere utilizzata continuamente ma quando questo succede il suo costo di mana aumenta provvisoriamente di 60. Utilissimo, ma da usare con cura. Applica zeal per 8 secondi.

W – Inquisition: Questa abilità permette di danneggiare un nemico colpendolo con un raggio che lo danneggia e lo rallenta del 30%. Whitemane rimane ferma mentre utilizza questa abilità, bisogna fare molta attenzione al posizionamento.

E – Searing Lash: altra abilità volta a fare danni, colpisce una piccola aerea e se riuscirete a danneggiare un nemico l’effetto si ripeterà ma perpendicolarmente al primo.

R – Scarlett Aegis: questa final cura gli eroi vicini al punto dove siamo e gli garantisce 40 di armatura per un breve periodo di tempo. Può cambiare radicalmente delle fight partite male.

R2 – Divine Reckoning: consacra un’area facendo subire danni ai nemici che si trovano all’interno.

Meta

whitemaneAttualmente Whitemane è uno dei migliori healer in circolazione. La sua capacità di tenere vivo tutto il team è in grado di cambiare completamente alcune teamfight e di mantenere in vita eroi altrimenti condannati. Il suo kit neccessità di una ottima conoscenza del gioco, ok le abilità forti ma dovrete fare danno per curare a dovere. Questo porta al rischio di esporsi troppo e finire facile preda dei nemici.

Sinergie

whitemaneWhitemane funziona molto bene con altri eroi melee in quanto può curare mentre rallenta e infligge danni leggeri. La final che permette di curare ad area è una manna per le teamfight in posti stretti e ha un cooldown piuttosto basso. I maggiori problemi derivano da eroi che sono in grado di limitare i nostri movimenti o metterci fuori posizione, come stitches. Molti problemi possono anche essere causati da Zeratul e da eroi in grado di aggirare la nostra frontline.


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.