Helldivers Recensione

Helldivers – Recensione PC


Arrowhead Game Studios

Sviluppatore

Steam

Publisher

Sparatutto/FPS

Genere

 

Helldivers. A chi ha giocato ad Halo questo nome ricorderà moltissimo quello degli Helljumpers: soldati d’elite addestrati ad entrare in battaglia tramite capsule lanciate da altezze orbitali. Gli Helldivers fanno proprio questo, la stessa identica cosa, solo che non lo fanno per proteggere la Terra dai Covenant, ma per proteggere la Super-Terra dai Cyborg, dagli Insetti e dagli Illuminati. Perché un nemico solo non è mai abbastanza.

In guns we trust

Helldivers

Gli Helldivers sono indubbiamente fighi. Loro sì che sanno come esportare la democrazia con stile!

Helldivers è uno sparatutto in terza persona prodotto da Arrowhead, con visuale semi-isometrica. Il gioco puó essere affrontato da soli o assieme a 3 compagni. Come prima cosa assisterete ad un filmato (la prima volta obbligatoriamente, poi sarà skippabile), che vi spiegherà cosa sono gli Helldivers. Dei soldati d’elité abbiamo detto no? Ma non solo. Gli Helldivers sono il simbolo del governo della Federazione della Super-Terra, ciò che ogni cittadino dovrebbe voler essere. Loro difendono lo stile di vita degli abitanti della Federazione ed esportano la democrazia controllata in tutta la galassia. La prima volta che ho visto il video, già lì mi son detto: “Ma sto gioco è Starship Troopers!” E non mi sbagliavo. Tutto il gioco è permeato da un patriottismo posticcio stile Merica, che ricorda molto da vicino quel gran filmone del lontano 1997 (che se non avete visto vi consiglio di guardare).  Vene accorgerete subito anche nell’addestramento che dovrete svolgere prima di iniziare le missioni, strutturato a mo’ di percorso da addestramento militare, con tanto di robot che vi tazera se sbagliate o elogia voi, la libertà e la democrazia se invece riuscite al primo colpo. Nel percorso vi viene insegnato come sparare, tirare granate e utilizzare gli Stratagemmi. Questi ultimi sono la caratteristica peculiare del gioco: degli aiuti richiedibili sul campo, attivabili completando una sequenza con i tasti direzionali. Un po’ come quando si mettevano le cheat sulla PSX. Questi aiuti, sono essenziali per riuscire a completare le missioni, visto che sono l’unico modo per richiedere munizioni o altri equipaggiamenti essenziali.
Le missioni sono composte solitamente da obiettivi da completare sparsi su una mappa. Le mappe cambiano di volta in volta, poiché le missioni si svolgono in pianeti diversi. Potrete selezionare su quali andare a combattere consultando una sorta di mappa galattica al cui centro è posta la Super-Terra. Tutto intorno all’amato pianeta azzurro ci sono delle “zone di influenza” che vanno sottratte al controllo delle tre razze aliene nemiche citate a inizio articolo: Insetti, Cyborg e Illuminati. Gli Insetti sono una razza di insettoni giganti (alla Starship Troopers per l’appunto), i Cyborg sono esseri metà organici metà macchine (simili ai Borg di Star Trek) e gli Illuminati una razza tecnologicamente molto evoluta in grado di sfruttare anche attacchi psichici. Tutte e tre hanno i loro punti di forza e i loro punti deboli, e dovrete imparare a suon di morti come affrontarle al meglio. Comunque sia, una volta scelto il punto di sbarco si viene “catapultati” in missione e si è subito nel cuore dell’azione. Molte volte capita di atterrare direttamente su un gruppo di nemici e di schiacciarne qualcuno con il pod per poi uscire e massacrare i superstiti. Cose esaltanti.

Libertà è la parola d’ordine

Helldivers armi

Ogni arma di Helldivers può essere potenziata spendendo dei Punti Ricerca, ottenibili collezionando dei campioni di materiale alieno sparsi per le mappe.

Una volta usciti dal pod, non c’è un ordine prestabilito nel quale completare gli obiettivi: il giocatore puó scegliere liberamente dove recarsi e in che ordine completarli. I compiti possono essere i più disparati e comprendono cose come la scorta di civili in un punto sicuro, attivazione di pezzi di artiglieria, cattura e messa in sicurezza di zone d’interesse militare, per arrivare fino allo sminamento e l’attivazione di diffusori della Verità. Questi ultimi sono degli antennoni che diffondono messaggi di propaganda del governo della Super-Terra e andarli ad attivare mentre il vostro soldato urla cose come: “Per la Libertà!” e “Lo volete un assaggio di democrazia?”, non ha prezzo. Come soldati d’élite si ha la possibilità di scegliere che equipaggiamento portare in battaglia e questo spazia dai normali fucili d’assalto, ai fucili laser, fino ad arrivare alle Rail Gun. Anche le armi hanno dei nomi magnifici come il fucile a canne mozze Double Freedom, o il fucile d’assalto Justice. Si puó personalizzare anche il tipo di Stratagemmi utilizzabili e anche qui c’é parecchia varietà. Si passa da torrette automatiche, a bombardamenti, fino ad arrivare a poter richiedere il dispiegamento di veicoli o esoscheletri da battaglia. Prima di scegliere l’equipaggiamento è bene controllare su che tipo di pianeta si sta scendendo a combattere perché sono presenti biomi diversi, come ad esempio quello nevoso, dove i movimenti dei soldati sono più difficoltosi e quindi rendere più ostico l’utilizzo di alcune armi. I combattimenti sono estremamente frenetici e non di rado, ma soprattutto quando combatterete con gli Insetti che fanno del numero la loro forza, affronterete decine di avversari contemporaneamente su schermo. I momenti di adrenalina pura sono garantiti. Se volete osservarne qualcuno vi rimando alla visione al nostro gameplay sul nostro canale: HELLDIVERS, OVVERO: MAGICKA COI FUCILI! [Helldivers Gameplay ITA] 

Stammi vicino, ma non troppo

Helldivers nemici

I combattimenti più frenetici vi faranno rimanere con il fiato sospeso, salvo poi farvi esplodere in grosse risate quando schiaccerete con il pod dei rifornimenti un vostro compagno.

Veniamo ora al vero fulcro del gioco: la cooperazione. Helldivers difatti, se può essere apprezzabile anche giocato da soli, in gruppo diventa irresistibile e i motivi fondamentalmente sono due. Uno: sterminare orde di nemici è una cosa che diverte molto di più se fatta con un amico. Due: il fuoco amico. Come fu in Magicka, anche in Helldivers qualsiasi tipo di attacco può danneggiare anche i vostri amici e nel furore della battaglia è una cosa che vi dannerà l’anima e al tempo stesso vi farà ammazzare (che gioco di parole eh?) dalle risate. Dovrete stare attenti a qualsiasi cosa farete e a qualsiasi cosa faranno gli altri, perché perfino i pod dei rifornimenti potranno uccidervi/uccidere qualunque cosa si troverà sotto di loro al momento del contatto col suolo. Perfino le navette di soccorso che chiamerete a fine missione possono uccidervi atterrando! Vi assicuro che si ride un sacco, soprattutto giocando con gli amici, ma senza per questo rendere il gioco una pagliacciata. Finire le missioni, soprattutto alle difficoltà più alte non è per nulla semplice e richiede parecchio impegno e abilità sulla tastiera. Tecnicamente siamo di fronte ad una produzione solida sotto ogni profilo: mai un accenno di lag, mai un calo di fps e nessun bug individuato durante svariate ore di gioco. Buoni gli effetti audio anche se per nulla originali. Nella media pure la colonna sonora composta da pezzi parecchio ritmati che accompagnano bene le sparatorie, ma non rimangono impresse.

Grafica 85%
Sonoro 80%
Giocabilità 90%
Carisma 90%
Longevità 80%
Final Thoughts

Helldivers è consigliatissimo a chiunque voglio provare un gioco divertente, adrenalinico, con un sacco di armi, un comparto tecnico solidissimo e stile da vendere. Vista la sua natura di gioco cooperativo comunque, l'acquisto è consigliato soprattutto nel caso abbiate qualcuno disposto a seguirvi nella mattanza... e a perdonarvi quando lo esploderete con un colpo di shotgun.

Overall Score 85%
Readers Rating
0 votes
0