3DS, Recensione

Animal Crossing New Leaf – Recensione


Nintendo

Sviluppatore

Nintendo

Publisher

Sandbox/Casual

Genere

Mentre XBOX e Playstation si scannano a colpi di titoloni, la Nintendo continua ad avere l’egemonia totale nel campo del casual gaming. Una delle bandiere di questo tipo di gioco, nonché uno dei più grandi successi di mamma Nintendo, soprattutto nelle console portatili, è Animal Crossing. Con Animal Crossing New Leaf, uscito per 3DS a distanza di cinque anni dal suo predecessore per Wii, siamo giunti al quarto capitolo. E’ innegabile che il target di questo tipo di gioco è più indirizzato al gentil sesso o giovincelli sbarbati, ma è altrettanto innegabile che molti adulti, tra cui il sottoscritto, non possono cominciare a giocare, senza correre il rischio di non riuscire più a smettere. Quale sarà la ricetta di cotanto successo? Andiamo a scoprirlo.

PER I NEOFITI

animal-crossing-3ds-3Spiegare in poche parole cos’è Animal Crossing è difficile, anzi, anche utilizzando molte parole sarebbe impegnativo vista la mole di aspetti da affrontare; vediamo di farne un gigantesco riassunto.
New Leaf è un gioco sandbox, cioè un gioco privo di un obbiettivo e una precisa modalità di gioco, dove ognuno può fare quello che vuole. Voi siete un ragazzo o una ragazza che si è appena trasferito/a in una piccola città costiera popolata da animaletti buffi e carini. A voi la totale libertà sul nome della città e su come passare le vostre giornate. Il tempo in Animal Crossing scorre esattamente come nella realtà, quindi a seconda del momento del giorno in cui giocherete, vi troverete di giorno e di notte e, se vi collegate troppo presto o troppo tardi, potreste trovare i negozi chiusi o i personaggi addormentati nelle loro case. Anche i ritmi di gioco sono molto lenti e pacati, Animal Crossing più che farvi passare ore della vostra giornata sulla console cerca di farvi giocare abitualmente. I cambiamenti in città avvengono nel giro di giorni e settimane, quindi se credete di aver esaurito le cose da fare, tornando l’indomani potreste scoprire qualcosa di nuovo. Ogni giorno i negozi rinnovano la merce, gli alberi crescono o fanno maturare i frutti, sbocciano nuovi fiori o appassiscono i vecchi, appaiono nuovi oggetti da collezionare e così via. Attenzione però, non pensate che le novità siano solo giornaliere, ogni settimana ad appuntamenti precisi vengono a farvi visita mercanti e/o altri personaggi e con il passare del tempo potrebbero ampliarsi i negozi esistenti, aprine di nuovi, trasferirsi degli abitanti o giungere strani visitatori. Animal Crossing vi da l’illusione che accendendo la console non date il via al divertimento, ma andate a visitare una cittadina che vive parallelamente a voi. So già che chi non ha mai giocato ad Animal Crossing dopo questa mia affermazione mi considererà un pazzo invasato, ma so anche che tutti gli altri sanno perfettamente ciò di cui sto parlando… e poi l’idea di essere considerato pazzo non mi dispiace particolarmente.
AnimalCrossing_nintendo3ds_acuarium_CMM_Standard_potraitSulle attività da fare in questa benedetta cittadina ecco uno sbrigativo elenco delle principali: andare a caccia di pesci, fossili, minerali, insetti da rivendere oppure da consegnare al museo ampliando la collezione, intrattenere rapporti sociali (e/o corrispondenza) con i più buffi abitanti che mente giapponese possa concepire, piantare/coltivare alberi e fiori, creare nuovi look visitando il parrucchiere e comprando/creando nuovi abiti, ampliare e arredare la propria casa sia internamente che esternamente con una quantità e una varietà di mobili che farebbe impallidire Luigi XIV, fare pupazzi di neve con cui parlare, ecc…
A tutto questo va aggiunto il multiplayer sia in locale che su internet, che vi permetterà di visitare le città dei vostri amici e fare tutto quello che potevate fare nella vostra città, ma in compagnia. Potrete anche registrare i visistatori nella lista dei migliori amici e questo vi permetterà di scambiare messaggi con chi è online direttamente dal gioco.

RITORNO AD ANIMAL CROSSING

animal-crossing-new-leaf-news-1Per quanto riguarda le novità di questo titolo ce ne sono a badilate. Tanto per cominciare quel furbastro di Tortimer, il precedente sindaco, ha deciso di andare in pensione e trasformarsi nel Gerry Calà della Nintendo. Si è trasferito in un villaggio turistico su di un’isola caraibica dove vi inviterà dopo qualche giorno. In questa piccola isola, utilizzabile sia in singolo che in multiplayer, troverete un clima perennemente estivo che vi permetterà di dare la caccia alle rarità di pesci/piante/insetti e di partecipare a dei tour. Questi tour non sono altro che dei minigiochi da affrontare soli o con gli amici che vi faranno guadagnare l’unica moneta accettata dal negozio dell’isola. I giochi sono ovviamente a portata di bambino, ma nella modalità “pro” richiederanno impegno per ottenere ogni volta la medaglia d’oro. In aggiunta alle solite attività, l’isola mette in vendita la tuta da sub che introduce per la prima volta nella serie il nuoto in mare e la pesca subacquea.
Se Tortimer s’è dato alla fuga chi rimane ad amministrare la città? Voi ovviamente. Sin dal primo giorno verrete eletto sindaco e questo vi consentirà di personalizzare la bandiera della città, definirne l’inno e dare il via ad opere pubbliche con cui abbellire il paesaggio o introdurre nuovi elementi di gioco. Il destino del caro, vecchio ed isterico Resetti ad esempio è legato ad una di queste costosissime opere pubbliche. animal-crossing-3ds-3Oltre alle strutture potrete dare il via a ordinanze che spingono i cittadini a diventare notturni, mattutini, oppure ad accudire piante e fiori. Ci sono ovviemente tutti i vecchi personaggi che torneranno a farvi visita nel corso del tempo, da Volpolo, a Frodolo, Sahara e così via. Novità interessante è l’introduzione di Luna e del suo negozio Casa dei Sogni, grazie al quale potrete visitare oniricamente le città di altri giocatori che anno attivato questa funzionalità online. La città viene caricata e può essere visitata anche se il giocatore non è collegato. Non potrete accedere alla via dei negozi o prendere oggetti da riportare con voi, ma qualsiasi cosa farete non avrà impatto sulla realtà e ciò potenzialmente è in grado di trasformare qualsiasi turista in un vandalo scatenato e pericoloso.
E’ stato introdotto anche un quartiere sbircia case, che vi permetterà di visitare le abitazioni degli altri giocatori che incontrerete tramite la funzione spotpass.

100 DI CARISMA

animal crossing screenshotSo già quanto i voti tondi e pieni possano infastidire certe persone, soprattutto se legati ad un gioco infantile o casual come Animal Crossing. La verità è che se una serie come Animal Crossing riesce a vendere più di venti milioni di copie senza grafica spettacolare, copioni da Hollywood e tamarrate a tutto spiano un motivo ci dovrà pur essere. Così come ci dovrà essere un motivo per cui persone di trent’anni, con anni e anni di gaming alle spalle, appassionati di giochi complicati e difficili, si perdono via a raccogliere pere e piantar fiorellini (ne conosco almeno dieci, anche uomini). Il motivo di questo eterogeneo successo è appunto quel dieci in carisma. Animal Crossing è un brand che ha fatto della semplicità il suo punto di forza. La stramberia del villaggio è coinvolgente e la follia dei personaggi è in grado di strappare spesso e volentieri dei sorrisi con una riga di dialogo. Riuscire a far questo senza farlo apparire banale o fuori contesto è tutta la sostanza di cui è composto quel dieci.
Per quanto riguarda l’avvento del 3D Animal Crossing si difende bene, anche senza paesaggi maestosi e profondità di campo vertiginose. La città è stata costruita sulla stessa collina del campo di calcio di Holly E Benji e il 3D accentua questa cosa, ma al di la di quello, tra fiocchi di neve e aurore boreali, qualche minuto di gioco ammirando i paesaggi o il cielo lo perderemo.

Valutazione

Grafica 90%
Sonoro 86%
Giocabilità 90%
Carisma 100%
Longevità 85%
Final Thoughts

New Leaf è ciò che un nuovo di Animal Crossing doveva essere. C’è tutto quello che già avevamo visto, con l’aggiunta di molte novità. Sia i nuovi arrivati che i fedeli della saga non possono che amarlo. L’esperienza online ormai consolidata e i minigiochi dell’isola aumentano parecchio la longevità, soprattutto sul fronte giornaliero. Se poi decidete anche di partecipare alla community del gioco tramite il Miiverse scoprirete un mondo di esaltati dove vi sentirete a casa. Non credo ci sia molto altro da dire, sicuramente uno dei giochi migliori per 3DS.

Overall Score 90%
Readers Rating
1 votes
91