PC, Recensione

Avadon 2 – Recensione


Spiderweb Software

Sviluppatore

Spiderweb Software

Publisher

RPG

Genere

Vi ricordate i bei tempi che furono quando negli RPG si esploravano boschi e città su visuale isometrica raccogliendo roba che nemmanco vendereste ad un mercatino delle pulci e derapando sui pavimenti come se sotto i piedi aveste due piccoli go-kart? Bene, quel tempo è pronto a ritornare, grazie ad Avadon 2 – The Corruption, che riprende non solo le atmosfere del primo capitolo, ma anche quel preciso stile grafico retrò. Pronti ad un tuffo nel passato?

Alla ventura come un tempo

avadon 2 rece (2)Una volta realizzato il nostro avatar, cominceremo ad esplorare le terre circostanti, muniti di mappa nell’angolo dello schermo (ma spostabile in realtà dove più ci garba, con funzioni in più di vista su tutta la zona e spiegazione di chi siano le varie bestiacce che la popolano), per poi superare variegate insidie, contro perfidi malvagi che utilizzano tecnologie magiche avanzate mai viste… tipo le mine antiuomo. Non scherzo. Ogni dialogo, azione o momento di racconto avverrà continuamente attraverso dei testi a comparsa, cosa molto narrativa ma sicuramente non digeribile da tutti; sembra quasi che compaiano più a sorpresa i testi come gli incontri di FF, piuttosto che i nemici, sempre bene presenti sullo schermo. I turni funzionano ma come i giochi consimili già visti rallentano lo scorrere della vicenda quando non sono necessari per i combattimenti, facendoci fare un breve sorriso ogni volta che il nostro avatar pattina a gran velocità lungo ogni tipo di terreno. Beh, tranne i sassi, che odia a tal punto da non valicarli mai, o forse teme di rovinare le scarpe.

Paladini raccattatori

avadon 2 rece (1)Dopo un primo momento di immancabile tutorialaggio si è subito pronti a partire, perlopiù alla raccolta di ogni possibile oggetto rintracciabile: da questo lato il gioco ci permette davvero di raccattare ogni schifezza, trasportandone fin quanto umanamente possibile e lasciando gli slot di inventario vuoti se metteremo particolari arnesi o in barre di uso rapido (come ad esempio pozioni, alimenti che danno vita od oggetti da effetto ad area, come può essere una lanterna), oppure equipaggiabili come i classici elmo, scarpe, cotta, bracciali, anelli e via di seguito. Davvero si arriverà a consumare i tasti G o I delle nostre tastiere, che ci mostrerà quanto è possibile portare via nel tile in cui ci troviamo (e parzialmente in quelli circostanti); interessante il sistema che ci permette di liberare spazio nel nostro inventario buttando a terra gli oggetti che vogliamo, e che potremo ritrovare nell’esatto posto dove li avevamo lasciati, come d’altronde già visto in sede di preview. Riflettendoci però è strano come certi oggetti possano essere accumulati in uno stesso spazio ed altri no: perché ogni coccio di argilla mi tiene un quadrato di inventario, mentre posso portarmi dietro nello stesso spazio 13 bottiglie di Merlot? Misteriosità. avadon 2 receLa maggior parte di questi è però giustamente sfruttabile per venderle o creare altra roba, seppure mi venga spontaneo avere ancora qualche dubbio al proposito della suddivisione tra oggetti comuni ed equipment: perché non posso usare un oggetto come arma ma solamente vederlo come modo per riempirmi le tasche? Sarebbe stato spiritoso in caso di mestoli, cucchiai e cazzuole, per carità, ma è più frustrante avere in mano una zappa od una accetta e non poterle usare per tirare le dovute smazzuolate.
Nel corso del gioco arriveremo poi ad utilizzare anche ulteriori personaggi a fianco del nostro protagonista, sfruttando anche qui un sistema via turni che ci permette di controllarli nel corso del tempo, un po’ come in Immortal Empire, ma con qualche lentezza in più.

Sprites cavaliere

avadon 2 rece (3)La grafica ogni tanto sembra scorrere un po’ pesantemente, ma in sostanza il tutto è piuttosto ben fruibile; forse è un po’ troppo evidente la ripetizione delle sprites usate. Anche le animazioni stesse sono parecchio basilari, mentre di altre non ve ne è bisogno dato che, come detto, ogni scena è semplicemente descritta da blocchi testuali. La musica che parte all’inizio del titolo è molto epica, quasi un contraltare per tutto il resto, immerso unicamente in rumori ambientali come vento, suoni animali e l’acciaio delle nostre armi.

Valutazione

Grafica 67%
Sonoro 69%
Giocabilità 72%
Carisma 70%
Longevità 85%
Final Thoughts

Avadon 2 è un prodotto che sicuramente farà gola ai nostalgici, ma che pare un po’ ingessato per quanto riguarda i sistemi di interazione: un ottimo uso di tanti oggetti va a scontrarsi con l’aspettare molto prima di trovar loro effettiva utilità, così come i turni rendono i combattimenti più strategici ma più lenti, con nemici che non aspettano altro che farci un bel caricone 10 contro 1. Un po’ di accorgimenti qua e là e sarebbe stato un titolo ottimo per tutti, ora resta una buona escursione nel role playing del tempo che fu.

Overall Score 72%
Readers Rating
0 votes
0