Recensione

Batman Arkham City DLC: Nightwing Bundle Pack – Recensione


Ancora storditi dall’onda anomala di tutte le grosse uscite degli ultimi giorni, pronti per affrontare il periodo natalizio, cominciano a spuntare i primi contenuti aggiuntivi dei titoli più importanti. Fra questi un campione magari non di incassi in senso stretto (non che abbia venduto poco, ma contro il Modern Warfare di turno è dura…) sicuramente lo è di gameplay e critica (qui la nostra recensione) è quel Batman: Arkham City che ci ha entusiasmati con tutte le sue soluzioni di gioco e la vastità delle missioni, principale e secondarie. Del gioco ne abbiamo parlato ampiamente in sede di recensione, quindi saltiamo i convenevoli e andiamo al sodo.

Il cavaliere solitario… o quasi

Parte importante del titolo, una volta finita la campagna principale e le missioni collaterali (che vi consigliamo caldamente di completare) sono le sfide, aree da completare sempre al meglio, battendo tutti i nemici che si presentano. Una specie di rissa reale dove poter sfruttare tutte le mosse o tutti i gadget sbloccati durante il corso del gioco.

Il pacchetto Nightwing Bundle Pack, primo DLC (di una lunga serie immaginiamo) per Arkham City ha un costo di 560 Microsoft Points, oppure 6,99 Euro nel caso lo acquistiate dal PlayStation Network, comprende un personaggio tutto nuovo per affrontare le sfide. Il personaggio in questione è Nightwing, noto anche come Dick Greyson che una volta svestiti i panni del primo Robin, decide di “mettersi in proprio” per combattere il crimine. Il personaggio è disponibile in due versioni, la prima, l’originale, è in linea con l’atmosfera del gioco, fra il fumetto, la serie tv e il realismo degli ultimi film e si amalgama alla perfezione con l’ambiente di gioco. La seconda deriva direttamente dalla serie animata, mai dimenticata, degli anni novanta, stile da vendere, ma crediamo che cozzi veramente troppo col gioco. Certo se avessero tramutato il tutto in cel-shading… ma oltre la mole di lavoro non indifferente, i toni abbastanza cruenti del gioco mal si sarebbero sposati. Oltre al pupillo di Wayne il pacchetto offre anche due nuove mappe: l’Armeria e Villa Wayne che diventano disponibili anche giocando con Batman e Catwoman.

 Da Pettirosso ad Ala Della Notte!

Chiaramente il pacchetto (dal peso di 110MB) non ci mette sotto i polpastrelli solamente un nuovo modello poligonale e una nuova skin, sarebbe troppo facile. Il nuovo personaggio si porta dietro tutto un bagaglio di nuove mosse ad hoc, che si sposano col suo stile più agile rispetto al Cavaliere Oscuro. La derivazione circense di Greyson si nota tutta e di conseguenza l’approccio alle sfide, specialmente della modalità Predatore, salta subito all’occhio. Grazie anche ad un nuovo ventaglio di armi a disposizione del nostro giovane eroe che incidono non poco sul gameplay viene più naturale giocare più di soppiatto, quasi stealth potremmo azzardare. Il ragazzo è più veloce e nervino di Batman e chiaramente si ripercuote sui tempi di gioco e degli attacchi/difese, non quanto la scattante Catwoman, ma nemmeno a la “carro armato” come il personaggio principale del gioco.

 

[toggle_box title=”Commento Finale” width=”Width of toggle box”]

Traendo le nostre conclusioni, luci ed ombre si posano su questo contenuto scaricabile. Da un lato apprezziamo lo sforzo dei ragazzi di Rocksteady nel dare continuità al piccolo mondo di Arkham City che hanno creato ed effettivamente per chi è fan del Pipistrello o comunque del gioco potrebbe essere un acquisto interessante, ma dall’altro lato non ci sentiamo di consigliare l’acquisto a tutti i giocatori affamati di Gotham City dato che potrebbero rimanere un pochino delusi dai contenuti non proprio opulenti. Come dire, un DLC non per tutti: pensateci!

 

[/toggle_box]

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.