sonno beato PC, Recensione

Beholder – Blissful sleep DLC


Torna Beholder della Alawar games, per mezzo del primo DLC chiamato Blissful sleep(sonno beato). Questo nuovo capitolo è una sorta di mini prequel dove andremo a capire cosa è successo al precedente custode del palazzo dove successivamente arriverà Carl. Il protagonista sarà Hector Medina, condannato alla procedura di sonno beato. Ma cosa sarà mai questa procedura? Bhe, una semplice morte per eutanasia dato che compiuti gli 85 anni lo stato pensa che non sia più il caso di disturbare le persone più giovani con i vari problemi della vecchiaia.

La struttura del gioco è sempre la stessa ma Blissful Sleep compare come una voce del menù da selezionare. Fatto questo potremo effettivamente vivere la storia di Hector Medina. Rispetto al gioco base non cambierà praticamente nulla, se non le varie cose terribili che potranno succedere. Potremo affrontare l’avventura con la difficoltà standard oppure in versione un pochettino più edulcorata. Nel secondo caso avremo a disposizione più soldi per affrontare i vari brutti episodi che troveremo davanti.

Trama

sonno beatoIl governo che non dovrebbe sbagliare mai, a volte sbaglia eccome. Hector Medina viene considerato ormai un vecchio di ben 85 anni, quindi pronto per affrontare il sonno beato. La realtà però dice che Hector ha molti anni in meno ma il ministero non è disposto ad ammettere l’errore. Parte così una corsa contro il tempo, abbiamo due settimane per trovare un modo per salvare la pelle. La storia ha quindi una durata limitata e il primo countdown di missione sarà proprio un laconico “non voglio morire”. Nelle prime battute di gioco il modo per scampare alla morte sarà piuttosto poco comprensibile. Come nel primo Beholder, anche in Blissful Sleep dovremo darà un attimino di tempo al gioco per andare a capire su quali binari ci vorrà portare.

Binari

sonno beatoGià, Blissful Sleep soffre un pochettino della stesso problema di Beholder. Il gioco pare garantirci una certa libertà d’azione, ma in pratica bisognerà seguire una ben precisa sequenza per ottenere il finale migliore. Questo provoca una sorta di effetto trail and error, anche perchè alcune decisioni apparentemente banali, potranno anche farci perdere la partita in pochissimo tempo. Il vostro primo playthrough andrà quasi sicuramente male, nel secondo inizierete a ricordare quali decisioni si rivelano catastrofiche e il risultato sarà migliore.

Fantasia e inventiva

sonno beatoGli sviluppatori hanno sicuramente una buona inventiva sulle situazioni che ci vengono proposte. Nei giorni che separano Hector dalla morte avremo a che fare con un pò di tutto. Potremo dover contrastare infestazioni di insetti, serial killer, aiutare una famiglia in difficoltà e tanto altro. Come sempre, si potrà essere terribilmente spietati con chiunque. Furti in casa, prove false, arresti, menzogne. Tutto per portare a casa la pelle alla fine delle due settimane.

Finali

Blissful Sleep può finire in modi diversi, in base a cosa abbiamo fatto durante le due settimane. Come vi potevate aspettare, anche il finale migliore avrà una connotazione negativa. In Beholder qualcuno ci rimette sempre, dovrete evitare di essere voi.

Considerazioni finali

Blissful Sleep è un DLC che non può essere valutato come un gioco a se ma nemmeno merita di finire sepolto nella recensione di Beholder con un solo paragrafo. Se avete gradito Beholder, avete trovato altre ore da spendere nel gioco. Le forze spese nel legare le due storie e rendere il tutto appetibile sono state molte. Blissful Sleep risulta una buona addizione ad un gioco molto di nicchia già valido di suo.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.