Chi Siamo


Prima di tutto un branco di giocatori. Siamo gente “cresciuta” a pane e controller, con insalate di tasti WASD per contorno. Forse a causa di questa dieta malsana abbiamo sviluppato delle ghiandole di ironia grosse quanto i bicipiti di Kratos e siamo arrivati a sfiorare il concetto di satira videoludica.
Abbiamo fondato il sito per necessità, perché nel panorama della stampa specializzata ci sentivamo estranei dove nessuno parlava la nostra lingua. A furia di recensioni che elencavano semplicemente le caratteristiche di un gioco, di voti alla Iva Zanicchi (ossia con i recensori che cantavano in coro “CENTO! CENTO! CENTO!”) e di articoli esageratamente formali, il cui effetto soporifero è garantito dagli scienziati della Mentadent che si vedono nella pubblicità; dicevo, alla luce di tutto questo siamo venuti in soccorso di noi stessi e abbiamo fondato TrueGamers.
Ecco chi siamo e cos’è Truegamers, una voce dissacrante e onesta in un panorama sempre più vicino agli interessi economici e sempre più lontano dalla dignità del giocatore.


TrueGamers

I REDATTORI





Roberto Toia – Capobrigata



Giocatore incallito e pericoloso, dal videoludo al robame da tavolo. Amante di avventure grafiche, survival di un tempo, retrogame e tante altre cose. Appassionato nello scovare giochi brutti e disturbanti da proporre al resto della ciurma, per inquietare e devastare le menti.



Mattia “Max” Pagano – Redattore Hardcore



Non sa bene cosa abbia fatto ai videogiochi quand’era piccolo, ma sa che se non gioca almeno le sue 15 ore quotidiane allora loro vengono a picchiarlo. Scrive su Truegamers sperando che questo li plachi un po’. Finora non si sono visti progressi.



Giuliano Luongo – Redattore Ultra-Hardcore



Inquietante personaggio che si aggira nei mercati internazionali dei videogiochi dei tempi del NES e infingardo presentator



Mattia Camusso – Redattore, Uomo del sito



L’uomo dai molti nomi e colui che si occupa del codice.



Claudio De Agostini – Redattore, Maestro di Spada e Pirata



Individuo esaltato e incostante che vive la propria passione per i videogiochi sin dai tempi del NES. Divoratore di giochi di ruolo, nel cui campo si è autoeletto autorità indiscussa, non disdegna cimentarsi anche negli altri generi. I suoi preferiti sono i giochi nerdosi (con la N non con la M) in cui può passare ore infinite a progettare tutto nei minimi dettagli; odia il farming e aborra nella maniera più assoluta l’utilizzo di cheat.