disintegration3 Anteprime, Anteprime Xbox One, PC, PS4, Xbox One

Disintegration – Anteprima del multiplayer


Disintegration è uno sparatutto attualmente in sviluppo presso la V1 Interactive e che verrà pubblicato dalla Private Division presumibilmente durante il 2020. Gli sviluppatori ci danno la possibilità di provare il gioco durante una breve beta chiusa che si è trasformata in una open beta nei giorni successivi. Andiamo a vedere di cosa tratta il multiplayer (l’unico aspetto del gioco che abbiamo potuto provare) di Disintegration:

Le beta multiplayer ha proposto due mappe e due diverse modalità di gioco. La prima modalità è il classico domination in cui ci sono tre bandiere da controllare, chi controlla più bandiere fa più punti e procede verso la vittoria. Una volta raggiunto il limite di punti (o di tempo, ma sembra poco probabile) si vince la partita. La seconda modalità, che si chiama retrieval, è leggermente più complicata e prevede due fasi di gioco in cui le squadre si scambiano il ruolo di attaccanti e difensori. Sulla mappa sono presenti due core che possono essere raccolti da uno dei nostri fanti che combattono a terra, il nostro scopo ultimo sarà scortare il carrier fino al punto di consegna. Consegnare significa segnare un punto, una volta finite le due fasi, chi ha fatto più punti vince la partita.

Le basi del gioco

La particolarità di disintegration e che il lato FPS non è quello classico ma ci vede combattere a bordo di mezzi volanti chiamati gravcycle. Il “volante” è relativo, dato che potremo effettivamente fluttuare in aria ma senza staccarci troppo da terra. Per i meno giovani, possiamo volare più o meno come in No Respect, staccandoci leggermente di più da terra. Il punto di forza di disintegration sembra proprio essere il movimento, molto fluido anche se non troppo veloce. Oltre a pilotare la nostra navetta, avremo anche il controllo di due-tre fanti(diversi tra di loro) che combatteranno a terra. Ogni fazione ha combinazioni di truppe diverse con abilità differenti, solitamente i combattenti sono tre ma certe fazioni ne hanno solo due. Potremo dirgli dove muoversi e chi ingaggiare, utilizzando anche le loro abilità speciali.

Fazioni

Il gioco ci mette a disposizione sette fazioni tra cui scegliere. Attualmente le crew sono piuttosto differenti tra di loro ma le armi necessitano ancora un pò di bilanciamento. Una fazione offensiva mi è sembrata decisamente più pericolosa delle altre, proprio perché l’arma secondaria è in grado di demolire con una raffica sola un gravcycle nemica che non ha la salute al 100%. Alcune fazioni possono curare gli alleati a scapito della potenza di fuoco (la cura sostituisce il cannone secondario). Il team deve essere pensato un minimo, cercando di mescolare un pò di player offensivi con quelli difensivi. Le fazioni sono sette: The Sideshow, King’s Guard, Lost Ronin, Neon Dreams, Tech Noir, Warhedz e The Businness. Inoltre potremo sbloccare delle skin diverse per ogni crew.

Pregi e difetti

Disintegration ha proposto una delle beta più stabili che mi sia mai capitato di provare. Zero crash, zero problemi nel creare il party e zero disconnessioni. Nonostante qualche problema di comprensione di una delle due modalità di gioco, le partite sono andate avanti senza problemi. Gli scontri sono brevi e si possono fare svariate partite in un’ora di tempo. I difetti? Qualche ovvio problema di bilanciamento, che è normale per un qualsiasi beta, e la gestione delle truppe a terra. Sebbene il meccanismo sia molto semplice, parliamo veramente di tre tasti, il pilotare sommato alla parte strategica sembra un pò troppo. Affrontare una gravcycle nemica ci fa quasi sempre perdere di vista i fanti che tendono a finire subito fuori posizione. Forse è solo necessario prendere maggior confidenza con i comandi, la prima sensazione non è stata esattamente così buona. Vedremo durante le prossime iterazioni del gioco.

Considerazioni

Sicuramente la beta di disintegration è stata una buona esperienza sia per i player che per gli sviluppatori. Bisognerà vedere con l’uscita ufficiale del gioco quanta community si creerà alle sue spalle. Sicuramente si tratta di un titolo adatto un pò a tutti, non è difficile da giocare e si combatte su partite molto brevi. Graficamente è abbordabile anche ai PC di fascia media essendo comunque visivamente valido.

Abbiamo fatto un video a proposito del gioco che potete trovare sul nostro canale youtube, passate a darci un’occhiata dato che le riflessioni fatte a proposito di disintegration sono decisamente più approfondite rispetto a questo articolo.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.