Doom & Destiny Advanced Anteprime, iOS/Android, PC

Doom & Destiny Advanced – Anteprima


Heartbit Interactive

Sviluppatore

Heartbit Interactive

Publisher

IRPG – Italian Role Playing Game

Genere

La giungla degli accesso anticipato di Steam è a tutti gli effetti un’ambiente ostico e pericoloso. Al suo interno ci sono zozzure e mostri che neppure la mitologia norrena sarebbe in grado di produrre: creature senza testa che a cui la gente lancia soldi manco fossero in uno strip show, corpi ormai in putrefazione che promettono update, indie il cui titolo fa porre domande sugli abissi della psiche umana, e così via. Capita però che ogni tanto qualcosa di buono si trovi e un esempio fra tutti, tra l’altro all’ombra del nostro tricolore, è sicuramente Doom & Destiny Advanced.

SPAGHETTI FANTASY

Doom & Destiny Adv screen (5)Cos’è Doom & Destiny Advanced? Come l’acronimo potrebbe suggerire è una parodia del gioco di ruolo in senso lato prodotta dalla Heartbit Interactive: una squadra di sviluppatori italiani capitanata da due piacentini. I due sono già reduci del primo Doom & Destiny, ma “la prima volta erano 2 nerd puzzolenti che creavano il gioco dei loro sogni dal loro garage, questa volta si sono dati una lavata e vogliono creare un’avventura ancora più grande e maestosa”. Senza entrare nel merito dell’igiene personale dell’archetipo nerd, la ripulita serve anche ad indicare che il team si è espanso e ora ha più persone all’attivo.
Il gioco è in stile JRPG di stampo classico, ma con un mix di elementi di vario genere, come ad esempio la possibilità di far cambiare classi ai personaggi, oppure aumentare manualmente le caratteristiche con i pochi punti ottenuti durante l’avanzamento di livello. Tali caratteristiche vanno ad influire direttamente su tutto ciò che riguarda il combattimento, come ad esempio l’agilità che decreta l’ordine e la frequenza delle azioni. I poteri oggetto si dividono in tre differenti sottocategorie che utilizzano tre differenti risorse, raccolte vagabondando per il mondo. Ogni classe può essere potenziata con Doom & Destiny Adv screen (2)delle particolari pietre e questo sbloccherà nuovi poteri unici, che possono essere selezionati e attivati in base alle vostre preferenze. Insomma: non c’è niente di nuovo (a parte forse la meccanica dei poteri oggetto) ma il mix è talmente vario da essere funzionale e divertente. Ridurre il gioco al semplice umorismo sarebbe un’ingiustizia.

IRPG (Italian Role Playing Game) ONLINE

Doom & Destiny Adv screen (1)Nonostante Do&DeA prenda in prestito le meccaniche dei giochi di stampo classico, non vuole limitarsi ad essere un semplice prodotto nostalgico. Anzi, sta sviluppando molto bene il lato multiplayer per mezzo dell’arena. Il concetto è aizzare i nerd a combattersi l’un l’altro in modo da spingerli a spendere ancora più tempo a progettare le build dei propri PG fin nei minimi dettagli, in modo da farli diventare più OP possibile. Se avete una vita e non avete capito cosa ho scritto, ho detto semplicemente che potrete prendere il vostro gruppo di eroi e andare a prendere a mazzate il gruppo di eroi degli altri giocatori. Gli scontri non sono diretti, vale a dire che non affronterete un altro giocatore mentre questo impartirà gli ordini in tempo reale e quindi non siete vincolati a trovare gente online. Le squadre vengono caricate sul server e la strategia di combattimento viene impostata con un apposito menu altamente personalizzabile, di modo che gli eroi in difesa del proprio onore (e del vostro orgoglio nerd) agiscano esattamente come voi gli avete ordinato. È un concetto simile al sistema gambit di Final Fantasy XII. Se invece siete all’attacco avrete il comando diretto della vostra squadra.
L’arena è ancora in fase di bilanciamento, ma già stanno già cominciando ad apparireDoom & Destiny Adv screen (6) valide meccaniche che modificano le circostanze della battaglia, come differenti terreni di gioco che apportano bonus o malus, oppure differenti set di partenza per le varie squadre.
Se invece siete pacifisti e non volete affrontare gli altri giocatori reali potete sempre scatenarvi contro orde di mostri digitali. Ogni modalità contribuisce all’aumento del proprio ranking e alla scalata delle classifiche.

ITALIANS DO IT FUNNY

Doom & Destiny Adv screen (3)L’aspetto più riuscito è chiaramente l’ironia, ma ne parlo solo alla fine perché non bisogna confondere Do&DeA come un gioco semplicemente stupido. C’è anche molta competenza e professionalità nella progettazione e si nota in tanti piccoli dettagli, ad esempio un tutorial perfettamente diluito nelle prime fasi del gioco e molto attento a far assimilare al giocatore le meccaniche di base… comunque il gioco è stupido. Molto stupido. Il termine più appropriato che mi viene in mente è gloriosamente stupido. L’ironia è a 360° e ciò significa che non c’è nulla di serio in tutto il gioco: oggetti, situazioni, dialoghi, sprite, classi, costumi. Sarete immersi in un mondo dove la follia vi giunge da ogni parte e proprio quando pensate di avere visto tutto, ecco che interviene a gamba tesa un pupazzo di neve che ha un concetto anatomico strano del suo naso.
I protagonisti sono quattro stereotipi dei classici giocatori di ruolo: l’esaltato, il power player, il super-nerd e il saputello. Ciò significa che i commenti di meta-gioco (ossia i personaggi del videogioco che parlano del videogioco) si sprecano. È chiaro che un appassionato di GDR coglierà molto di più questo aspetto, ma è una lotta senza quartiere: non c’è assolutamente alcun confine all’umorismo e se da una parte trovereteDoom & Destiny Adv screen (4) gli npc che si compiacciono della loro vita scriptata e ripetitiva, dall’altro troverete citazioni di Maccio Capatonda o Masterchef.
È semplicemente impossibile giocare per più di dieci minuti senza ridere, venti senza poggiare il controller/tastiera/cellulare/tablet e applaudire alla genialità di andare ad inserire una battuta perfino dove solo il 5% dei giocatori riusciranno a trovarla.

IMPRESSIONE FINALE

Già allo stato attuale Do&DeA è un acquisto quasi obbligato per ogni italiano cresciuto a pane e Chrono Trigger. Anche chi bazzica negli ambiti di matite e dadi troverà molte felici citazioni. Per tutti gli altri è un gioco di ruolo divertente che ammicca più all’hardcore gamer, ma non si limita a quella categoria. Sicuramente ci saranno l’introduzione di nuove classi e nuove modifiche, quindi rimandiamo tutto alla versione finale e la relativa recensione, ma i presupposti per qualcosa di molto buono ci sono tutti.