fledgling heroes Nintendo Switch, Recensione

Fledgling Heroes – Recensione: Volatili flapposi di lusso


Dal mondo iOS sbarca su Nintendo Switch un gioco che prova a mettere ordine nel cumulo dei cloni di Flappy Bird per farne un prodotto più strutturato… come sarà andata? Fledgling Heroes per voi:


Signorina, lei mi è caduta sull’uccello


Tra le tante mode che il mondo videoludico ha visto, quella del fenomeno Flappy Bird rimane una delle più trasversali. Gli addetti ai lavori affermano che il gioco di Dong Nguyen ha una geniale sostanza addictive che lo rende irresistibile a qualsiasi utenza; altri lo catalogano come semplice spazzatura da store mobile. Indipendentemente dal vostro giudizio personale, è indubbio che Flappy Bird rappresenta ancora oggi uno dei più grandi successi contemporanei di massa del medium (pur non essendo più disponibile in versione originale).
Fledgling Heroes nasce proprio con l’intento di cavalcare – o meglio “flappare” – l’onda di tale tipologia di gioco, proponendo però un prodotto decisamente curato.

L’avventura è strutturata su una world map che si rifà a quelle di Super Mario Bros, dove sarà possibile affrontare i livelli una volta sbloccati. Ognuno dei sei pennuti utilizzabili è una leggera variante delle meccaniche di Flappy Bird. Se ad esempio il pappagallo ha la capacità di “flappare” nella maniera più classica, il pinguino predilige scivolare verso l’acqua, mentre l’uccellino si farà forza con le sue zampette quasi emulando un run game. Insomma, va detto che gli sviluppatori hanno cercato di diversificare l’azione per rendere tutto meno monotono. Così come hanno inserito l’escamotage di collezionare le “piume dorate” per aumentare sia la rigiocabilità, che per incrementare il livello di sfida. Non mancano inoltre mini-giochi (come ad esempio le gare a tempo). E’ inoltre possibile anche giocarlo con un amico.


fledgling heroes

Arte volante

Fledgling Heroes si contraddistingue per uno stile grafico davvero delizioso che scandisce una favola moderna che vede i protagonisti alle prese con varie prove da superare per affrontare le loro paure e realizzare i loro sogni. Il gioco trasuda tenerezza, senza però apparire inutilmente infantile o melenso. Tanto che sia la pittoresca grafica, che la narrazione, possono essere adatti sia a un pubblico di adulti, sia ai più giovani. Quest’ultimi ovviamente sono il principale target. Soprattutto perché potranno cimentarsi con tutta la loro creatività nel level editor. La creazione dei livelli appare semplice ed espandibile attraverso vari contenuti trovabili durante gli stage; scelta molto saggia perché aiuta a comprendere come e dove situare i vari asset del gioco per rendere i propri percorsi più divertenti e meno sbilanciati.

Il prodotto di Subtle Boom presenta anche un buon comparto sonoro, dedito al puro relax, capace di trasportarci mentalmente in un’atmosfera caraibica, fatta di brezza e quiete. Meno efficaci invece sono gli effetti sonori, seppur di buona fattura, risultano un filino anonimi.
Sono disponibili i sottotitoli in italiano e l’offerta delle schermate è in sintonia con il resto del prodotto. Sarà infatti possibile assistere un epilogo per ogni volatile e sbloccarlo così nella modalità galleria.
Per vedere tutte le situazioni del gioco e per scovare ogni materiale o piuma, vi sarà richiesto non meno di 8 ore nette.


fledgling heroes

Una rondine non fa primavera

Il più grande limite di Fledgling Heroes consiste proprio nella sua stessa natura ereditata da Flappy Bird. Risultando un titolo estremamente semplicistico, dove tramite joypad o touch-screen saremo chiamati semplicemente a ripetere un’azione azzeccando il giusto tempismo per evitare nemici e trappole. La libertà d’azione è quindi limitata allo scrolling automatico e la fisica generale è pressoché abbozzata. Abbiamo inoltre trovato certe situazioni trial and error fin troppo rigide e schematiche, possibili da superare solamente con un approccio estremamente austero riguardo la lettura del design del livello. Cosa che aumenta sensibilmente la frustrazione, soprattutto per chi decidesse di far suo ogni collezionabile nascosto.

L’essere così radicato in meccaniche tanto “chiuse” è forse la più grande pecca di Fledgling Heroes, lasciando davvero poca espressività all’utente nel risolvere le varie situazioni che dovrà affrontare. Il lavoro artistico è di per sé notevole e lo sforzo di inserire diversivi nelle meccaniche come già detto è lodevole, purtroppo però non basta per renderlo un titolo di spessore e la sua natura da “giochino mobile” è uno spettro che non riesce a scrollarsi di dosso per tutta la durata del gioco.
Preso come semplice passatempo, o in mano a giocatori meno esigenti, è comunque un prodotto che potrà offrire una buona dose di svago.


fledgling heroes

Valutazione

Grafica 80%
Sonoro 76%
Giocabilità 70%
Carisma 75%
Longevità 75%
Final Thoughts

Fledgling Heores è sicuramente un videogioco destinato ai più piccoli: con una spesa contenuta i genitori potranno regalare ai propri figli un'esperienza vivace e anche longeva, grazie alla presenza di un intuitivo editor di livelli. L'utenza più matura potrà invece optare l'acquisto per apprezzarne la qualità della direzione artistica e come passatempo mordi e fuggi.

Overall Score 75%

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.