hero_academy Mac, PC, Recensione

Hero Academy – Recensione


Robot Entertainment

Sviluppatore

Robot Entertainment

Publisher

Casual, Strategia

Genere

Ormai tantissime persone sono munite di un comodo smartphone e manco a dirlo lo sviluppo di titoli videoludici utilizzabili su tali dispositivi portatili vive un periodo decisamente florido. Hero Academy ci porterà su campi di battaglia in due dimensioni dove dovremo avere la meglio su un avversario umano a suon di tattica e mazzate. La grafica si vende bene e il gameplay sembra essere in grado di intrattenere il giocatore, guardiamoci un filmato suvvia

hero_academyCome detto precedentemente si tratta di un titolo ideato per smartphone e quindi non potrà essere dotato di una grafica sul livello di giochi ideati per PC o simili. Lo stile è cartonoso e con animazioni limitate ma decisamente ben curate, i colori spiccano senza abbagliare l’utente rendendo la schermata di gioco piacevole da guardare. L’interfaccia è creata appositamente per facilitare l’utilizzo del gioco su un dispositivo portatile, i bottoni sono grandi e facilmente riconoscibili. Le opzioni sono invece limitate e la personalizzazione può lasciare un pò a desiderare, ad esempio sul mio pc non sono in grado di impostare il gioco a fullscreen. I modelli dei personaggi delle diverse squadre dimostrano la cura posta dagli sviluppatori anche sui piccoli particolari coem ad esempio la presenza del copri lente sul mirino del fucile di precisione del cecchino.

Gameplay

hero_academyCi viene fornita una squadra composta da un tot di personaggi (possono anche esserci dei doppioni) che dovremo utilizzare per raggiungere una delle due condizioni di vittoria: eliminare la totalità della squadra avversaria oppure distruggere i cristalli dell’avversario. La prima è ovviamente la più intuitiva, quando l’avversario non disporrà più di alcun personaggio giocabile e il campo di battaglia rimarrà sgombro dai suoi uomini si vince. Passiamo invece ai cristalli, in ogni scenario sono presenti uno o più cristalli per ogni squadra. Se riusciamo a demolire i cristali all’avversario otteniamo la vittoria a prescindere da quanti personaggi disporrà. Ogni campo di battaglia che andremo a calcare presenterà sempre alcune analogie: la presenza di almeno un cristallo per squadra, le due caselle di spawn segnalate da delle frecce gialle e delle caselle bonus. Le caselle di spawn ci permettono di far scendere in campo i nostri personaggi in panchina in modo da poterli immediatamente impiegare sul campo. La domanda ovvia è: “ma come sono regolati movimento e combattimento?” La risposta è decisamente semplice, abbiamo cinque mosse a turno e una volta ultimate dovremo inviare le nostre decisioni all’avversario, un pò come si faceva con le partite a scacchi via corrispondenza. L’avversario dovrà fare altrettanto ma non ci sono limiti di tempo brevi per rispondere e quindi la partita può durare tantissimo. Detto così il sistema pare una cacchiata di dimensioni bibliche ma la possibilità di cimentarsi su diverse partite contemporaneamente cambia la percezione del gioco. Tutto questa sistema presenta dei punti negativi e positivi, in primis fa incavolare il fatto che per fare una partita rispondendo anche in modo celere alle mosse avversarie ci si metta almeno un’ora a concludere. Invece per coloro che adorano studiare le proprie mosse nel dettaglio la possibilità di fare più partite contemporaneamente con la possibilità di ragionarci su può essere decisamente appagante. Furbo invece l’utilizzo del sistema degli avvisi di windows per notificare quando l’avversario ha ultimato il turno e tocca a noi giocare, se state facendo altre cose (come sto facendo io attualmente scrivendo la recensione) la vista del fumetto in basso a destra vi ricorderà di compiere il vostro turno.

Squadr4e, personaggi e le loro abilità

hero_academyCome ogni strategico che si rispetti i personaggi godono di abilità che se ben utilizzate possono far volgere la battaglia a nostro favore. L’abilità non necessita di essere attivata mediante la pressione di un tasto o simile ma è insita nel personaggio, ad esempio il soldato armato di fucile di precisione potrà comodamente colpire un nemico presente a qualsiasi distanza a patto che sia in linea retta, oppure il soldato con il lanciagranate farà danni diretti ad un nemico a portata e danni da splash damage ad eventuali nemici limitrofi al bersaglio colpito. Ogni team ha le sue peculiarità, gli esempi precedenti riguardavano la squadra presa di peso da team fortress, ovviamente i cavalieri avranno altre abilità e non impugneranno armi da fuoco. Esistono poi dei potenziatori che vanno ad occupare un posto tra gli slot riservati alle truppe in panchina, possono servire ad indebolire le truppe avversarie o curare le proprie e in alcuni casi possono essere delle abilità offensive che danneggiano le truppe nemiche.

La chat

Ormai presente nella quasi totalità dei giochi ci permette di comunicare con il nostro avversario. Fino ad ora mi sono sempre capitati avversari educati e sportivi e alle prime armi con il gioco(come me). Mi riservo di citare un certo Aquaphx con cui ho avuto una discreta discussione su videoludi vari e sulle meccaniche del gioco, devo dire che molte cose le abbiamo capite collaborando dato che il tutorial iniziale ci insegna solamente le basi necessarie per muovere i primi passi nel gioco. Penso che l’inserimento di una chat in game sia stata decisamente una buona idea e oltretutto funziona piuttosto bene.

Sete di denaro

Ahimè come tanti giochi simili se si vogliono sbloccare dei team particolari bisognerà mettere mano al portafolio e spenderci qualche soldo, cosa che mi sono prefissato di non fare mai con un qualsiasi gioco online del pc. La sopravvivenza del gioco sarà determinata dal numero di giocatori che decideranno di spenderci qualcosa su e al momento paiono non esserci proprio frotte di giocatori attivi. Trovare un avversario è compito abbastanza facile a patto di non giocare a ore strane, molti però compiono qualche mossa e poi abbandonano la partita lasciando il game fermo.

Valutazione

Grafica 70%
Sonoro 60%
Giocabilità 75%
Carisma 80%
Longevità 70%
Final Thoughts

Stiamo parlando di un gioco creato con un preciso target e devo dire che tutti gli apparati compiono il loro dovere in modo egregio. Il fatto di doverci spendere per poterlo "finire" fa ovviamente storcere un pò il naso e la gestione del sistema a turni è contemporaneamente un aspetto positivo e negativo, un quitter ci costringerà ad aprire una nuova partita e dopo un pò le partite in attesa possono diventare decisamente troppe. Altro neo è la lunghezza complessiva della partita, ci vorrà quasi sempre più di un'ora per decidere lo scontro. Invece il bilanciamento complessivo pare ottimo e l'interfaccia piacevole ne semplifica enormemente l'utilizzo. Consigliato? Non saprei, dipende molto dai vostri gusti e il nodo è appunto la quantità di tempo che potrete spenderci. Se ne avete tanto, possedete uno smartphone e adorate i giochi tattici la risposta è decisamente si.

Overall Score 71%
Readers Rating
0 votes
0