PC, Recensione

Loot Hound – Recensione


Rhizome Games

Sviluppatore

Rhizome Games

Publisher

Casual, Cane

Genere

C’è un uomo. C’è il suo cane. Il cane corre, vive e scava. Scava di molto. Trova cose. Stop.
Grazie per avere letto la recensione di Loot Hound, ci vediamo alla prossima!

Scavare la monnezza

2016-01-08_00001C’è un problema di fondo in Loot Hound, ovvero che la sua natura casualona, che non sarebbe nemmeno disprezzabile, si rivela essere una ripetizione costante di casualità e nulla più, seppure tenti in qualche piccolo modo di aprirsi a maggiore profondità.
Ma procediamo dall’inizio: in questo gioco dovremo portare il nostro fedele coduto all’interno di diversi parchi cittadini, sostanzialmente perchè siamo dei feticisti della roba altrui. Dovremo quindi attendere che annusi qualcosa nella terra e si metta a scavare per tirarla fuori. Ogni oggetto sarà quindi collezionato e categorizzato, passando dai libri ai calzini usati, dalle bottiglie, ai messaggi in bottiglia nelle navi in bottiglia, qualsiasi sia il significato di tutto ciò. Il fedele quadrupede potrà però distrarsi per qualsiasi cosa capiti, dal podista da rincorrere alla farfalla svolazzante, portandolo ad allontanarsi da noi e costringendoci a rincorrerlo per tutto il parco sino a riacchiappare il guinzaglio. Dopo un peregrinare continuo, la sua barra della fatica si scaricherà, suggerendoci così di portare a casa lo stanco animale prima che faccia la fine di Argo.
E questo è il gioco: unica digressione la casupola base, dove poter rimirare le nostre collezioni e sentirne i suoni (che diavolo??? dopo spiego), ed aumentare le skill canine attraverso le crocchette (ovviamente comprate ai “Supermercati Biocane”), come capacità di restare concentrato, velocità di scavo, corsa eccetera. Nel corso della partita potremo poi acquisire anche diversi tipi di canide, tipo il botolino in grado di infilarsi a scavare in ogni piccolo pertugio disponibile. E su questa passerei al prossimo paragrafo.

Far funzionare quel poco

loot hound truegamers (1)Già quindi il titolo non è che offra tutta sta profondità: potrebbe cascare a pennello come giochino da telefono o da Facebook e lo loderemmo come caruccio per passare il tempo, ma come titolo vero e proprio da trovare su Steam la porzione è scarsa.
Inoltre non è propriamente che brilli sul piano tecnico: è sì sviluppato via Unity, ma la cura è veramente poca, con un piano visto dall’alto che spesso non ci fa ritrovare gli oggetti scavati fuori a causa di alberi che coprono le sprite senza trasparenze, anche solo in contorni. Ed a proposito degli oggetti: non pensate che questi appaiano disegnati dalla terra, ma bensì troveremo sempre uguali pallozzi stile macchinetta fuori dal bar del lungomare, che poi toccati riveleranno la loro natura dal calzettone alla chiave del 9. Nel complesso i disegni sono pure simpatici e fumettosi (uso per una volta il termine “naif”), ma questo aiuta più che altro sul piano feeling. Non male, onore al merito, i cambiamenti climatici e di luce giorno/notte.
loot hound truegamersSul piano sonoro nessuna infamia e nessuna lode, ma gran duca dell’inutilità il fatto che ogni volta che troveremo un oggetto, una voce ci urlerà “HAI TROVATO… UN RAGGIO DI BICICLETTA!” o “HAI TROVATTTOO… UN SUPERTELE SGONFIO”, o ancora “HAI TROVATTOOU… UN SOLDO DI LEGNO! (versione USA del nostro soldo di cacio) e tali suoni potremo ritrovarli comodamente dal nostro armadio catalogatore. Veramente, ma VERAMENTE c’era la necessità di risentirli? Sono così epici? Non credo proprio.

Risotto cacio e pepe

Purtroppo questo gioco ha talmente poco da dire che per fare rece normale sono costretto a riempire lo spazio con la ricetta del risotto cacio e pepe.
Ingredienti (per due persone):
160 gr. di riso
60 gr. di pecorino romano
2 cucchiai d’olio
Pepe macinato
brodo vegetale
Fate cuocere il riso in un tegame compiacente, dopodichè aggiungete tramite un cucchiaio in basalto nero l’olio ed il pepe macinato. Grattate poi il cacio…
Ok, stop.

Grafica 61%
Sonoro 60%
Giocabilità 58%
Carisma 60%
Longevità 66%
Final Thoughts

Loot Hound è un simpatico riempitempo, ottimo per tutti gli amici degli animali, ma davvero nulla di più. Su una qualsiasi piattaforma social avrebbe fatto furore, proprio per la sua natura del "ho trovato la cosa x guadagnando y, evviva ora posso comprare il cappotto scozzese per Fuffi", ma come standalone PC c'è poco poco.

Overall Score 61%
Readers Rating
0 votes
0