Recensione, WII U

Mario Kart 8 – Recensione


Nintendo

Sviluppatore

Nintendo

Publisher

Guida

Genere

Mario Kart 8 – Recensione
mario kart 8 rece (4)Nintendo, croce e delizia del mondo videoludico al momento. E’ ormai risaputo che le vendite della nuova console della grande N, la wiiU, non stanno andando particolarmente bene, tanto che si è parlato per molto tempo di un buco di bilancio enorme da ripianare con la nuova line-up sui prodotti . Si sapeva fin dal lancio della nuova macchina giapponese che ci sarebbero stati dei titoli talmente belli, capaci di rialzare il fatturato di un colosso che rischiava di cadere con un gran frastuono: uno di questi prodotti è sicuramente il nuovo Mario Kart, serie che ormai da moltissimi anni fa la fortuna degli sviluppatori nipponici. Per questo non stupisce che Nintendo anche quest’anno abbia puntato tutto, o quasi, su una delle sue creature predilette per ripianare la situazione. Oggi, a risultati accertati, possiamo dire che Mario Kart 8 si presenta come uno dei titoli più belli di questa next gen, capace di divertire come pochi titoli al mondo. Andiamo a vederlo insieme.

SVILUPPO VINCENTE

mario kart 8 rece (1)Mario kart è una delle serie più antiche della Nintendo, e col tempo è riuscita a migliorarsi sempre più. Il segreto dietro a questa continua ascesa vi è la necessità di introdurre novità senza stravolgere la miscela del gameplay: il titolo è uno dei classici esempi che dimostrano come è possibile mantenere fresca una serie di giochi senza mai andare a stravolgerne la formula, lasciando intatto lo spirito frizzante e fresco che ogni giocatore prova impugnando il pad. Le sensazioni che si proveranno giocando a Mario kart 8 saranno dunque quelle provate anche in passato: si guideranno macchine veloci su piste divertenti, alternando derapate che portano dei bonus in velocità a lanci di oggetti per rallentare gli avversari. Lo spirito del gioco è proprio questo: se non sei più veloce dell’avversario, tiragli qualcosa per fermarlo.
A questa formula, che ormai da anni fa le fortune del titolo, quest’anno vi sono delle aggiunte molto gustose da sottolineare: in quasi tutte le piste saranno presenti delle sezioni cosiddette “antigravitazionali”, che permetteranno di guidare il proprio kart sfidando le leggi di gravità. Sarà così possibile vedere avversari che corrono sui muri e sui tetti in alcune piste, e la sensazione è davvero stupenda. Inoltre in questi tratti di circuito i kart si comportano in maniera diversa: essi scivoleranno più dolcemente che sul cemento, e ogni qualvolta che si toccherà un avversario si finirà in testacoda, andando a ricevere un breve boost quando il kart sarà tornato in posizione. Questa manovra è utilissima per recuperare il distacco da chi si ha davanti, e costringe i giocatori a cambiare radicalmente il proprio stile di gioco, incrementando la varietà e la strategia durante le corse. Gli sviluppatori con questa semplice introduzione hanno potuto immaginare le trentadue piste presenti, delle quali come sempre sedici sono del tutto inedite: colpisce anche la difficoltà dei tracciati, che cresce pian piano, fino ad arrivare al trofeo fulmine o speciale, che si rivelano davvero tosti. Insomma, l’azione e il divertimento non mancheranno in Mario Kart 8, e fa sempre piacere vedere come gli sviluppatori hanno sfruttato a meraviglie le nuove idee.

IL MIGLIORE E’ IL SECONDO

mario kart 8 rece (2)In Mario Kart 8 tuttavia non si potrà vincere solamente andando forte, ma si dovrà anche attaccare o difendersi con l’aiuto dei power up. Molti di questi li abbiamo già conosciuti in passato: tornano la banana, il guscio blu, varie bombe e gusci rossi. Anche qui però gli sviluppatori hanno aggiunto qualche piccolo particolare che rende più gustoso il prodotto, in particolare con l’invenzione della “pianta piragna” che morderà e mangerà qualunque cosa di fronte al percorso. A questa si aggiunge anche il boomerang, che si era già visto in altri capitoli della saga, il fiore e il super clacson, in grado di frantumare il dannatissimo guscio blu. I giocatori di Mario Kart usano spesso dire che il migliore è il pilota cha arriva secondo: infatti non è inusuale che un giocatore si piazzi malamente solo perché ha avuto una pescata sfortunata. Nonostante questo si deve sottolineare che in MK8 i tracciati si distinguono per la loro tecnicità, che spesso e volentieri premiano il giocatore più bravo.
Una nuova aggiunta sono anche le monete: queste saranno disseminate su tutto il tracciato, e se prese consentono di incrementare di un poco la velocità massima del proprio kart. Attenzione però, perché se si viene colpiti o si cade in un burrone si perdono tre monete.

PILOTI NON SOLO IN PISTA

mario kart 8 receLa scelta del kart sarà più stimolante che mai in Mario Kart 8. Gli sviluppatori si sono sbizzarriti a inventare veicoli affascinanti e stravaganti. Tornano come in capitoli passati anche le moto, che avranno un modo di derapare diverso rispetto a quello delle macchine: le moto percorreranno le curve con maggior velocità, mentre le macchine potranno derapare anche in rettilineo, ma richiederanno una conoscenza delle piste a dir poco magistrale. Anche da questi elementi si sottolinea la straordinaria profondità del titolo, che permette di adottare diversi stili di guida, tutti efficaci, sulla base delle capacità dei giocatori. Oltre al kart, sarà possibile anche scegliere i pneumatici e il deltaplano. Le combinazioni possibili sono tantissime, e scegliere un pneumatico piuttosto che un personaggio diverso comporterà un comportamento radicalmente diverso da parte del mezzo.
Le modalità sono l’aspetto che lascia forse l’amaro in bocca. La battaglia, composta da “battaglia per i palloncini” e “battaglia per le monete” è stata completamente stravolta: le arene sono state eliminate, trasportando l’azione all’interno dei tracciati. La scelta non è stata molto felice, visto che la sensazione di dispersione è tantissima, ed è effettivamente difficile incontrarsi. In questo modo si perde il significato stesso della modalità, che si basava in passato sul caos e la presenza di molti giocatori in uno spazio ristretto. Nulla di nuovo per quanto riguarda la modalità Sfida e il Gran Premio rispetto al passato. La modalità Online anch’essa non è stata particolarmente stravolta, e suona forse fin troppo antiquata nell’era dei social network, visto che non è prevista nemmeno la possibilità di impostare una chat di gruppo o una chat vocale a meno che l’host non sia un amico. Notevole d’altra parte la possibilità di andare a giocare online in split screen mantenendo i 60 fps, il che sopperisce un po’ la mancanza tecnica di un multiplayer che delude un po’ non per quanto riguarda il matchmaking, ma riguardo la socialità della funzione. mk8Come sempre nota positiva anche per lo split screen offline, che mantiene i 60 fps se giocato in due, mentre si abbassa a 30 fps quando si gioca con quattro amici. Come sempre l’anima di Mario Kart sta tutta qui, tra gli sfottò e le frecciatine tra giocatori che rimangono nella stessa stanza: Nintendo evidentemente preferisce ancora una fruizione più casalinga del titolo, che tuttavia pare un po’ in ritardo rispetto ai tempi. Infine, da segnalare la Mario Kart TV, uno strumento che ci permette di rivedere e rimontare gli splendidi replay delle nostre partite e di condividerli su Youtube attraverso una funzione che sta avendo un buon numero di utenti fino ad adesso.

VISTA MAGNIFICA

Tecnicamente Mario Kart 8 si presenta in tutto il suo splendore, spingendo l’hardware della wiiU verso i suoi limiti. Il gioco è una festa di colori e sfumature memorabili, contornati da riflessi, ombre, ed effetti di luce davvero notevoli. Poco importa se strutturalmente manca qualche texture o poligono, il gioco scorre fluido e senza mai un attimo di calo. La collezione di musiche è meravigliosa, e alcuni dei temi di Mario Kart 8 vi resteranno impressi nella mente per svariati giorni, continuando a perseguitarvi in ogni momento.

Valutazione

Grafica 100%
Sonoro 90%
Giocabilità 100%
Carisma 90%
Longevità 80%
Final Thoughts

Mario Kart 8 è puro ossigeno per Nintendo. Un gioco che ha fatto enormi vendite, e anche quest’anno non ha tradito le attese di milioni di fans, che aspettavano questo titolo per acquistare la nuova console della grande N. Ben giocata, viene da dire agli sviluppatori: Mario Kart 8 riesce a tenere fresca una formula che diverte, stupisce, e a tratti lascia davvero inchiodati di fronte allo schermo. Per non parlare del classico divertimento casalingo, che di certo non mancherà nelle abitazioni di chi deciderà di comprarlo. Peccato per una componente online un po’ vecchiotta e la modalità battaglia quasi inesistente, ma l’acquisto è d’obbligo per tutti i possessori di WiiU e, perché no, potrebbe essere un buon motivo per comprare anche la console.

Overall Score 92%
Readers Rating
0 votes
0

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.