handsome jackpot PC, PS4, Recensione, Xbox One

Moxxi alla conquista dell’Handsome Jackpot – Borderlands 3 DLC -Recensione


Inizia con questo articolo quella che sarà probabilmente una lunga serie di mini recensioni che riguarderanno i DLC di Borderlands 3. Attualmente ci sono due DLC disponibili (Handsome Jackpot e Guns, Love and Tentacles) al prezzo di 15 euro l’uno. La struttura base di Borderlands 3 (leggi qui la nostra recensione: link) divide la storia in fasi che si svolgono su pianeti differenti, rendendo molto semplice introdurre nuovo contenuto al gioco. Tutti i nuovi DLC saranno quindi raggiungibili tramite il centro comando della Sanctuary III. L’Handsome Jackpot non fa differenza, una volta disponibile la nave spaziale avremo modo giocare il DLC. Vediamoci il trailer:



L’Handsome Jackpot è un casinò gigantesco che occupa quasi completamente una stazione spaziale posta tra due buchi neri e fatta realizzare appositamente da Jack il Bello. L’intera struttura è costruita in modo da trattenere all’infinito i giocatori che si recano in loco per tentare la fortuna. I sistemi sono in gran parte automatizzati con tecnologia Hyperion e ci troveremo davanti molti nemici già noti. Dopo la caduta di Jack, nella struttura regna il caos. Nessuno è riuscito a prendere il comando della totalità dei sistemi della stazione per via delle rigide politiche di sicurezza. Alcune sezioni sono solamente accessibili a Jack stesso o ai suoi doppelganger. Il centro di comando (la torre) è occupata da Bel Faccino e i suoi sgherri che però non hanno modo di controllare completamente l’ Handsome Jackpot. La sfida sarà quella di riuscire a conquistare la stazione per passare il comando del casinò nelle mani di Moxxi.


Ambientazione


Possiamo notare fin da subito come l’intera stazione spaziale è un gigantesco casinò in livrea Hyperion, potremo trovare slot machine in ogni dove (Si, anche nei bagni). Avremo modo anche di visitare la parte nascosta dell’ Handsome Jackpot, la zona che contiene tutti i sistemi di servizio. Aspettatevi alcune sequenze che assomigliano molto a delle ambientazioni già viste nel pre sequel, precisamente sulla Helios. Essendo lo scopo del casinò quello di far indebitare senza speranza i suoi clienti, ci troveremo alle prese con quest che esplorano il mondo del gioco d’azzardo e ogni tanto della burocrazia. Le quest secondarie sono spesso dei filler senza essere troppo legate alla trama. Alcune ci strapperanno una risata, altre scorreranno via per andarsi a fermare nel dimenticatoio. Le sfide (trova oggetti, distruggi cose) sono riconfermate ma come sempre saranno quasi triviali da completare.


Quando giocare l’handsome Jackpot



I DLC di Borderlands sono quasi sempre slegati dalla trama principale (spesso rivelano retroscena o informazioni che possono essere interessanti, però la trama principale del gioco scorre senza problemi) ma vengono sempre accomunati dal fatto che non si sa mai a che punto della trama vanno giocati. Il mio consiglio rimane quello di finire la trama principale e poi dedicarsi alle espansioni. Molti giocatori cadono vittima del regisro missioni che a un certo punto ci propone tutti i DLC disponibili. I meno informati potrebbero recarsi all’ Handsome Jackpot perchè viene visualizzato in testa alla lista missioni. Vi consiglio di lasciar stare e proseguire con la trama principale. Una volta finito il gioco vi dedicherete al casinò di Jack, ai tentacoli di Xylourgos e ai DLC che verranno.


Nuovo contenuto


Il DLC dura circa tra le 7 e le 10 ore in base a quanto volete godervi l’esperienza. Viene introdotto qualche nuovo contenuto come ad esempio dei trinket a tema, delle skin, alcune armi leggendarie e delle emote. Possiamo anche trovare delle porte che conducono a delle aree VIP che potremo aprire spendendo una cifra in denaro (senza sapere cosa contengono). Sparse per la mappa possiamo scovare anche delle particolari casse in cui giocheremo a blackjack. Vincendo otteniamo il loot presente dentro al contenitore. Da segnalare anche il fatto che non ci siano stati problemi terribili con le quest (indicatori impazziti, soprattutto se si esce dal gioco mentre una missione non è stata completata), cosa che ogni tanto succede con il gioco base e tende a far perdere tempo e pazienza.


Considerazioni Finali


Nonostante la formula dei DLC non mi sia mai andata a genio, Borderlands riesce sempre a proporre un qualcosa di interessante. L’idea di partire da una tematica (in questo caso il gioco d’azzardo) e costruirci una storia intorno risulta spesso vincente e nel peggiore dei casi va comunque ad aggiungere contenuto, armi e skin a un titolo già vasto di per se. L’Handsome Jackpot non è un capolavoro ma risulta una buona aggiunta per coloro che hanno divorato il gioco base e cercano qualche altro contenuto da mettere sotto ai denti.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.