Nairi: Tower of Shirin Nintendo Switch, PC, Recensione

Nairi: Tower of Shirin – Recensione – Pucciosità di qualità


Homebear Studio

Sviluppatore

Another Indie, Hound Picked Games

Publisher

Avventura grafica

Genere

Sui nostri PC e console Switch arriva con incommisurabile giulività pelosa l’avventura punta-e-clicca Nairi: Tower of Shirin. sarà vera gloria, o un mero ciofecone però disegnato a mano? Dopo il trailer l’ardua sentenza.

Tra amici e nemici pelosi

Nairi: Tower of Shirin ci mette – come i più sagaci di voi avranno potuto intuire – nei panni della giovane Nairi e non di quelli della torre di cui sopra.

Sin dalle prime battute di gioco, le cose non si mettono esattamente bene per la nostra protagonista: svegliata nel cuore della Nairi: Tower of Shirinnotte, Nairi scoprirà che le guardie hanno “preso” i suoi genitori e sono intenti a sequestrare anche lei per motivi tutt’altro che chiari. Grazie all’aiuto di un vicino di casa amichevole, la povera Nairi si ritrova a scappare “traghettata” in un carico merci, il quale – per la regola delle sfighe crescenti – viene rapinato da alcuni banditi random che fanno prigioniera la giovane protagonista. Da qui si innescherà una serie di avventure di bislaccheria crescente in un originale mondo simil-arabeggiante dove tre quarti della popolazione sono animaletti morbidissimi e pucciosissimi e la cosa non è un problema per nessuno. Mentre ci informiamo sul come traslocare lì, iniziamo a pensare al gameplay.

Clicca che ti passa

Il gameplay di Nairi: Tower of Shirin è sostanzialmente quello delle avventure grafiche. Via dito, joy-con o mouse, esamineremo i vari scenari allo scopo di capire con cosa/chi/come (e anche quando, va) interagire. Si esaminano cose, si parla con laggente, si prendono e posano oggetti nell’inventario, si interagisce usando gli oggetti medesimi: si fa tutto quello che va fatto in un titolo delNairi: Tower of Shirin filone, naturalmente con molti più gattini e animaletti bellini rispetto a produzioni simili.

Già dopo poche – se non pochissime – battute di gioco, risulta chiaro che la forza di Nairi: Tower of Shirin non sta tanto nelle meccaniche “in sé”, ma nel come l’intero pacchetto viene presentato e portato avanti. Forte di un comparto grafico da libro illustrato “fatto come si deve” e marcatamente ispirato a varie aspetti dei classici dell’animazione sia orientale che occidentale, il gioco offre un’esperienza che si fa apprezzare pian piano: rapisce con il comparto visivo, e trattiene con una storia solo all’apparenza banale, arricchita da dialoghi davvero ben gestiti.

In particolare, buona la qualità degli enigmi e la gestione della curva della difficoltà: partendo da semplici interazioni fino a quesiti logici ben più intriganti, Nairi: Tower of Shirin offre un’esperienza ludica di qualità, incarnando come si deve il vero significato di gioco “accessibile a tutti” senza trasmutarlo in “minchiata per chiunque”. Chapeau.

Handmade

Nairi: Tower of ShirinSotto il profilo tecnico, Nairi: Tower of Shirin dà il meglio in particolare in ambito grafico. Il design dei personaggi riesce a essere familiare seppur fresco; carino e coccoloso in senso buono, rende il prodotto concretamente appetibile a bambini di tutte le età. Colpisce in particolare la scelta dei colori, ricchi ma non sparati né eccessivamente accesi, sempre azzeccata in relazione all’ambientazione. Buono anche il sonoro, con melodie piacevoli e anch’esse sempre in tono con ambienti e situazioni. Buono anche il sistema di controllo, con minuscole sbavature in fase touch; unica pecca (che di sicuro sarà risolta), la mancanza di un feedback visivo quando si interagisce con cose.

Valutazione

Grafica 92%
Sonoro 85%
Giocabilità 80%
Carisma 93%
Longevità 80%
Final Thoughts

Nairi: Tower of Shirin è un ottimo titolo, capace di catturare l'attenzione di giocatori di tutte le età grazie a un titolo ben bilanciato, accompagnato da una trama interessante. Giù il cappello per il comparto grafico, un piacere per gli occhi dalle numerosi ispirazioni cartoonesche. E ci teniamo ad aggiungere che è sempre un piacere recensire nuove ottime avventure grafiche, alla faccia dei soliti rincoglioniti che decidono quali genere debbano "esserebbbelli" oppure no.

Overall Score 86%
Readers Rating
0 votes
0

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.