Anteprime, PC

Randal’s Monday – Preview


Abbiamo provato per voi Randal’s Monday, avventura grafica che ci dimostra come non vi è niente di più terribile che ripetere continuamente la stessa giornata: o forse sì, ovvero quando il protagonista è una faccia di tolla come da tempo non si vedeva nella videoludica. In ogni caso, abbiamo provato per voi Randal’s Monday, avventura grafica che ci dimostra come non vi è niente di più terribile che ripetere continuamente la stessa giornata: o forse sì, ovvero quando il…

Tutti i giorni è lunedì

randal monday preview (1)Randal è un grezzone: descrizione sommaria ma efficace del protagonista della storia, confusionario, cleptomane e pervaso di quella aria del “nulla mi tocca” o più del “non me ne frega niente” applicato al mondo, e tanto più doppiato dalla voce di un attore del film Clerks. Eppure il destino a riservato proprio a lui una terribile sorpresa: un lunedì la sua intera vita subirà una quantità di sfighe inaudita, arrivando a rischiare di perder casa, rimanere senza lavoro, ma peggio “perdere” la fede del migliore amico in procinto di sposarsi, portandolo al suicidio e tirandosi addosso i sospetti sulla sua fine. Vediamo quindi una struttura parecchio originale per un punta e clicca, ovvero una ripetizione VOLUTA delle ambientazioni e dei personaggi, arrivando per la trama stessa a vivere diverse versioni della stessa giornata: nella versione demo se ne sono potute provare alcune, bisognerà vedere se il sistema non stancherà con troppe ripetizioni o se saranno bravi ad articolare la storia in modo da tenerci sulle spine nel cercare la strada corretta per chiudere un ultimo definitivo lunedì senza problemi.
Il sistema è un tradizionale raccolta oggetti, esamina, parla con tutti e trova la giusta combinazione per proseguire, con momenti talvolta un po’ fumosi nella comprensione, ma sostanzialmente divertenti: il punto di novità sta nelle strane regole della maledizione temporale di tale anello, ovvero in ogni nuovo lunedì rimarranno le azioni compiute in quelli precedenti sia sugli oggetti esterni, così come quelli del nostro inventario resteranno al posto loro.

Vorrei fare qualche citazione…

randal monday preview (3)Se posso gli unici appunti che ad ora si possono fare a livello carismatico sul titolo sono un umorismo similcafone che a volte funziona ed altre meno, ma specialmente il discorso sulle citazioni. Già dalle prime news il titolo si presentava come raccoglitore di diversi riferimenti alla cultura pop / nerd degli anni ’80 e ’90… ma più che un raccoglitore è una enciclopedia! Non c’è una schermata od un dialogo dove non scappi una citazione, non si nasconda un elemento famigliare od una scritta con nomi noti: se ne potrebbe fare una lista e scoprire quanti riescano a coglierle tutte.
Si passa infatti dalla musichetta che proviene dalla radio al risveglio del protagonista ogni lunedì mattina (dotta citazione del film “Ricomincio da capo”, dove Bill Murray si trovava intrappolato in ugual situazione maledett – ripetitiva, alla quale aggiungo i nomi di alcuni personaggi) ad oggetti che richiamano avventure Lucasarts (posterone del Tentacolo Viola e via Threepwood su tutti), ad altri elementi filmici video ludici di ogni genere come i vestiti di Link, l’erba verde di Resident randal monday previewEvil, il casco di Megaman, le battute dei Ghostbusters… e mi fermo perché sono davvero in ogni dove, si potrebbe giocarci ad un “radical dov’è Wally” per ore.
Alle volte però, e qui la critica, sono anche inserite in modo forzato, il che stride: ricordo ad esempio un dialogo dove Randal spiega come se la sia dovuto “cavare da solo, proprio come Gordon Freeman”, il che ha relativamente senso e sa di buttato là proprio solo per fare cameo scrittorio. Ah ed ovviamente il comprimario italiano è cinquantenne, basso, stempiato ed in canotta. Grazie, Spagna (sviluppatori) e Germania (Publisher) per la sempre alta stima.
Ottime in ogni caso le animazioni (seppur con qualche bug ovvio da beta) e sufficientemente grezzone e quindi bene intonate le musiche.

Fomentometro

Fomentometro
Final Thoughts

Randal’s Monday è uno di quei titoli che dà l’impressione di dover essere provato per intero prima di arrivare ad un giudizio finale preciso, data la sua natura dove la ripetitività non è un difetto, ma la base della storia. L’umorismo spesso è buono seppur con qualche scivolata tracotante e forzata (e pure un po’ cinica, anche se ammetto che mi sono scompisciato sulla battuta su Burano), quindi si attende con piacere la versione definitiva. Ad ora estremamente da tenere sott’occhio per tutti gli amanti della citazione facile degli anni d’oro della nostra infanzia / giovinezza / età matura per i più …vintage, e diciamo così che fa figo e non vi offendete.

Overall Score 4