shantae: half-genie hero Anteprime, PC, PS4, WII U, Xbox 360

Shantae: Half-Genie Hero – Anteprima Demo E3


WayForward

Sviluppatore

WayForward

Publisher

Platform

Genere

In concomitanza con l’E3, abbiamo avuto modo di provare una prima demo di Shantae: Half-Genie Hero, nuovo gioco di WayForward gioiosamente finanziato via Kickstarter. Trailer, poi altri dettagli:

Genia a metà

shantae: half-genie heroShantae: Half-Genie Hero è l’ultima fatica “in progress” del team WayForward, inventore di questa IP che ha visto il debutto ai tempi del Game Boy Color e che di recente si è fatta apprezzare con l’episodio Shantae and the Pirate’s Curse su 3DS, Wii U e PC.
Pensato inizialmente per l’uscita nel 2014, il gioco è stato finanziato via Kickstarter superando le aspettative degli sviluppatori con un risultato finale di circa 776mila dollari a fronte di “soli” 400mila richiesti. Sarà disponibile per praticamente tutte le console casalinghe, oltre che per PC (versione da noi testata) e PS Vita, a quanto pare.
Della trama sappiamo giusto alcuni “spizzichi” e accenni, con tutto che parte da un sogno – o visione? – della poco abbigliata protagonista; come info a latere, sappiamo comunque che durante il gioco non vestiremo solo i panni di Shantae ma anche quelli di altri personaggi, compresa l’antagonista degli episodi precedenti Risky Boots. E ora passiamo al gameplay che se ne sa un po’ di più.

Saltellando

In questa demo rilasciata in occasione dell’E3 e inviata ai backers di Kickastarter, potremo “saggiare” tre livelli di gioco – ovviamente tutto ancora in versione beta e non esattamente chilometrico in termini di lunghezza.
Nel primo, seguiremoshantae: half-genie hero la nostra “genietta” in un ambiente di rovine umidicce di vaghe reminiscenze sonicchesche. Lo stage va esplorato molto anche in verticale, con tanti salti che apriranno interessanti possibilità di bestemmioni in turcomanno.
Nel secondo ci troveremo dinanzi a uno scenario desertico con alcune inattese sezioni acquatiche e trappole “tipiche” come le sabbie mobili, intervallate da sezioni dove raffiche di vento contribuiranno a buttarci indietro sbaldraccando salti e complicando la gestione dei nemici più ostici.
Nel terzo, infine, ci troveremo a precipitare lungo una sorta di scivolo/nastro trasportatore, dove saremo chiamati a non farci ranzare da barili rotolanti e mostriciattoli di genere che ci tireranno pattume vario per assassinarci.

Le meccaniche di gioco sono semplici e classiche: si salta, si attacca (con i capelli, come negli episodi della serie) e si hanno minime possibilità di nuoto. Come peculiarità, dopo un accenno di danza, la nostra genietta potrà trasformarsi in animali pucciosi per superare sezioni particolari: nei livelli mostrati abbiamo visto la “mutazione” in granchio per affondare meglio in acqua per shantae: half-genie heroscovare anfratti nascosti e quella in scimmia per arrampicarsi.

Come prime impressioni, possiamo dire che sotto un aspetto puccioso (ma non a livelli letali) si trova un platform interessante e con un – potenziale – buon grado di sfida, che se saprà sviluppare al meglio gli spunti mostrati potrà portarsi su livelli molto buoni. Il design dei livelli promette bene, mai troppo lineare ma impegnativo quanto basta. Sotto il profilo tecnico, premesso lo status di beta, Shantae: Half-Genie Hero si mostra in condizioni già discrete. Le collisioni sono gestite in maniera soddisfacente e ci si riesce a giocare senza patemi eccessivi persino da tastiera. La grafica è molto colorata e chiara, con animazioni per il momento sobrie; l’effetto “fondale di cartone” si percepisce un pelo, ma probabilmente si tratta solo di un fenomeno derivante da uno stato di sviluppo ancora nelle prime battute. Il sonoro è molto buono, per gli effetti ma soprattutto per le arzille musiche di sottofondo.

In chiusura…shantae: half-genie hero

Shantae: Half-Genie Hero, per quel poco che ci ha mostrato in questa breve demo, sembra avere tutte le carte in regola per essere un nuovo, solido episodio di questa serie piattaformosa. Colorato e allegro ma non farlocco, se riuscirà a mantenere gli standard dei precedenti episodi ed a sviluppare come si deve i promettenti spunti mostrati, si rivelerà di sicuro un’ottima esperienza ludica per i fan del genere e della serie. Da tenere d’occhio, anzi due.