space engineers PC, Recensione

Space Engineers – Recensione: Libertà di creare a gravità zero


Space Engineers è un gioco sviluppato dalla Keen Software House e rilasciato in versione 1.0 a inizio 2019. Essendo un titolo giocabile da ormai otto anni, l’evoluzione è stata evidente, soprattutto a livello di contenuti. Space Engineers è un enorme sandbox in cui possiamo dare libero sfogo alla nostra vena creativa, anche prendendo in prestito tramite il workshop. Vediamoci il trailer più recente:



Il punto di forza di Space Engineers è l’enorme libertà che ci viene data per poter sfogare la nostra creatività in ambienti con o senza gravità. Possiamo giocare degli scenari che prevedono, solitamente, missioni di recupero oppure possiamo dedicarci a modalità sandbox con altri giocatori/fazioni. Gli scenari sono un ottimo modo per acclimatarsi con il gioco dato che alcuni aspetti sono molto più nebulosi di quello che potete pensare. Come tutti i giochi che mettono in campo tante variabili, ci sono sempre un sacco di piccolezze, che una volta padroneggiate a dovere, vi salveranno da grattacapi e frustrazione.


Grafica



Un elemento estremamente importante di Space Engineers è l’aspetto tecnico. La complessità degli scenari da gestire è molto alta e spesso vi troverete davanti a rallentamenti o cali di frame. Queste circostanze si verificano principalmente perché ogni oggetto presente sulla mappa di gioco è dotato di fisica. Abbattere un drone su un pianeta con atmosfera ne provocherà lo schianto al suolo, con pezzi volanti in tutte le direzioni. I materiali sparsi possono poi essere riaccolti e riutilizzati. L’ambiente non è esattamente ricchissimo di particolari ma ricordatevi che stiamo parlando di un gioco che si vede in giro dal 2013. Lo sviluppo così dilatato nel tempo ha reso necessario scendere a patti con il motore grafico. La mia opinione generale è che non si potesse fare molto di più senza compromettere la giocabilità. Space Engineers, visivamente, non è un capolavoro, però fa la sua discreta figura.


Libertà di creare


Questo titolo un po’ stile pubblicità del pongo deriva dal fatto che Space Engineers mette pochi limiti alla fantasia. Iniziare da uno scenario con gravità è altamente consigliato per imparare, da tranquilli, come costruire una base. Inizialmente non avrete a disposizione un gran numero di risorse e dovrete per forza trovare un modo per ottenere i minerali necessari. La trivella portatile vi tornerà utile nelle prima fasi di gioco, però dovrete presto ingegnarvi per costruire un mezzo che facilità le attività minerarie. Il come costruirlo sta a voi. Potete fare una talpa molto piccola e in grado di scavare un tunnel di diametro ridotto, oppure potete esagerare e costruire un mostro con tante trivelle per demolire intere zone di mappa. Fatto questo, nulla vi vieta di mettere insieme una piattaforma volante per trasportare il mezzo sul punto in cui sarà necessario scavare. Questo è un esempio, le cose da fare sono potenzialmente infinite.


In compagnia è meglio


Come tutti i giochi simili, se state giocando con un gruppo di amici l’esperienza su Space Engineers si rivelerà migliore rispetto al single player. Menti diverse troveranno soluzioni estremamente differenti allo stesso problema e spesso si finirà per costruire le peggio cose. Il fatto di dover farmare risorse per poter continuare a costruire vi obbligherà a organizzarvi per poter gestire a dovere la produzione di materiali. Uno dei vostri amici finirà per essere il “magazziniere” della situazione, spesso con il grilletto facile se qualcuno gli sposta anche solo due oggetti dalle casse. Costruire mezzi di trasporto è forse la parte più interessante ma le strutture di terra richiedono anche una buona pianificazione per essere funzionali. La gestione dello spazio è fondamentale così come la distribuzione dell’energia che alimenta i vari componenti. Gli stessi veicoli necessitano di essere alimentati in base al tipo, può servire uranio per il reattore oppure una stazione di ricarica per le batterie.


Gravità zero


Una volta capito come funzionano le basi del gioco, si deve andare verso le stelle. Costruire mezzi e edifici in ambienti a gravità zero è leggermente diverso e dovremo adottare qualche accorgimento in più. La vera sfida è costruire stazioni orbitali da utilizzare per rifornimento e scopi simili. Volendo potremo realizzare navi spaziali molto grandi per affrontare le creazioni di nostri amici o anche solamente per lo sfizio di farlo. Space Engineers può essere personalizzato con un sacco si mod e contenuti aggiuntivi che ne allungano la longevità quasi all’infinito. Davvero, passate a dare una visitata al workshop perché potrete trovare quasi tutto quello che vi viene in mente.


DLC e aggiornamenti


Space Engineers

In otto anni di tempo sono stati sviluppati svariati DLC che aggiungono skin cosmetiche per rendere un po’ diverse tra di loro le nostre costruzioni. Nessuno dei DLC è necessario per poter godersi a dovere Space Engineers, cosa estremamente positiva essendo il gioco base al di sotto dei 20 euro. I contenuti aggiuntivi possono essere dei thruster diversi, dei blocchi da costruzioni con colori differenti, tute colorate in modo non standard e via dicendo. L’acquisto dei DLC può essere consigliato per coloro che amano veramente tanto costruire basi gigantesche e con stile. Io, personalmente, apprezzo molto di più il lato tecnico e simulativo del gioco ma avere a disposizione maggiore varietà è solo un plus per i palati più esigenti.

Valutazione Finale

Lato Tecnico 75%
Sonoro 73%
Giocabilità 80%
Carisma 95%
Longevità 95%
Final Thoughts

Space Engineers è un gioco di tutto rispetto con una community abbastanza numerosa da continuare a far fluire contenuti tramite il workshop. Il consiglio è di reclutare un gruppo di amici, creare un server privato e affrontare uno degli scenari predefiniti per capire come funziona il gioco. Dopo le prime fasi, la wiki sarà il vostro miglior amico per capire i meccanismi meno ovvi che caratterizzano Space Enginners. Il prezzo è onesto, i contenuti tantissimi e la libertà di costruire quasi illimitata. Consigliato a tutti gli amanti dei giochi sandbox.

Overall Score 83%
Readers Rating
0 votes
0

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.