swords and sorcery underworld PC, Recensione

Swords and Sorcery Underworld definitive edition – Recensione


OlderBytes

Sviluppatore

OlderBytes

Publisher

GDR, RPG

Genere

Swords and Sorcery Underworld è un GDR di vecchissima concezione che trascina con se, pesantemente, pregi e difetti della maggior parte dei giochi di ruolo dell’epoca. Alla grafica, quasi nulla, si doveva sopperire con tutto il resto, vediamo se questa riedizione fatta dalla Olderbytes riesce a mantenere inalterato il fascino dei vecchi GDR.

Considerato il tipo di gioco ci sta una premessa: nonostante si parli di una sorta di remastered il Swords and Sorcery Underworld è calibrato su un target di giocatori ristretto e molto specifico, la difficoltà è decisamente alta e la frustrazione è in agguato in ogni vicolo e dietro a tutte le porte. I combattimenti possono rivelarsi impari, soprattutto quando incontriamo alcune combinazioni di nemici in certe situazioni.

Trama

La trama di Swords and Sorcery attinge dal panorama fantasy senza mettere in campo idee totalmente originali. Dopo un periodo di prosperità, il “regno” viene attaccato da mostri, banditi, schifezze, altri mostri, bucanieri ecc ecc che mettono a dura prova le difese di tutti i castelli. La maggior parte della popolazione si rifugia nelle città più grandi, per farsi difendere dalle truppe regolari. Qui il nostro gruppo di sei avventurieri decide di rendersi utile e contrastare il male che sta consumando il regno.

Grafica

swords and sorcery underworldParlare della grafica di Swords and Sorcery Underworld risulta parecchio difficile, dato che un voto dato basandosi unicamente sull’aspetto visivo relegherebbe il gioco ad una votazione molto bassa. L’intero aspetto visivo è in prima persona, ma con dei vincoli molto stringenti che ci permetteranno di muoverci su una sorta di scacchiera invisibile. Il mondo che ci circonda è scarno e molto mal definito, i vari luoghi tendono ad assomigliarsi e in alcuni casi disorientano. Tutte le interfacce del gioco sono molto minimali, ci si limita a qualche immagine e nulla più. Nonostante l’assenza totale di elementi animati, le immagini dei nemici e alcune altre schermate sono ben realizzate ma poco comuni da incontrare.

Gameplay

swords and sorcery underworldSwords and Sorcery Underworld si potrebbe descrivere anche solo grazie a questo paragrafo, ovvero parlando di come si gioca. Ci troveremo da subito di fronte a battaglie impegnative, dato che molti nemici saranno in grado di mettere fuori combattimento uno dei nostri personaggi con un attacco solo. Il nostro party si presenta agli scontri con una formazione precisa, che possiamo stabilire a piacimento, dovremo poi gestire i turni di tutto il nostro gruppo. La nostra prima linea sarà fisicamente a contatto con il nemico, rendendo possibile sferrare attacchi corpo a corpo. La seconda e la terza linea non saranno in grado di attaccare corpo a corpo ma potranno attaccare a distanza. Tenete presente che possono capitare incidenti, se facciamo scoccare una freccia a qualcuno in terza linee potrebbe inavvertitamente colpire qualcuno dei due compagni che ha davanti. Tra i due gruppi di combattenti potrebbe esserci una certa distanza(delle icone in basso ci aiutano a capire se siamo a portata di corpo a corpo oppure no) che potremmo voler colmare o aumentare in base alla situazione. Un tasto apposito permette di cambiare posizione nello scacchiere ed un altro permette all’intero gruppo di avanzare compatto verso al nemico.
I personaggi sono divisi in razze e classi, praticamente quelle classiche da gioco fantasy. Le scelte relative alla costruzione dei personaggi influiscono abbondantemente nelle fasi medio avanzate di gioco(distribuzione dei punti abilità, esperienza ecc…). Sconfiggere nemici o portare a termine delle quest servirà per ottenere gold e punti esperienza. Con il denaro potremo acquistare nuove corazze, armi e tanto altro per migliorare la nostra attrezzatura. I punti esperienza devono essere spesi per migliorare le caratteristiche dei personaggi, la scelta è libera tra un buon numero di parametri.

Cose dimenticate

Primo consiglio, salvate spesso perchè il gioco tende a punirvi anche per errori davvero infimi e di cui non vi siete nemmeno accorti. Girovagando per le “strade” della prima città potrebbe capitarvi di incontrare dei nemici troppo ostici, sarà dura farne uscire vivo tutto il party. Cercate di procedere lentamente e senza muovervi troppo rapidamente, controllate le case, ispezionate i punti dove avete appena concluso uno scontro perchè tutto serve e torna utile. Secondo e ultimo consiglio riguarda i dialoghi: molto spesso dovremo leggere parti di testo abbastanza corpose, fatelo perchè potrebbero rivelarvi dettagli interessanti sulle quest secondarie. Fate molta attenzione a non gettarvi a capofitto in un lavoro, potrebbe essere di livello superiore alle vostre possibilità.

valutazione Finale

grafica 70%
sonoro 50%
carisma 76%
giocabilità 65%
longevità 90%
Final Thoughts

Swords and Sorcery Underworld è titolo che possiamo considerare d'epoca. Di GDR di questo tipo se ne vedono pochi. Ormai i giochi di ruolo si dono evoluti rispetto a questo tipo di titoli tutti disegni e tattica con IA nemica che non perdona. Consiglio solo l'acquisto ai veri appassionati di giochi di ruolo del periodo anni '80/'90.

Overall Score 70%
Readers Rating
2 votes
74