Vermintide PC, Recensione

Warhammer: End Times Vermintide – Recensione


Fatshark

Sviluppatore

Fatshark

Publisher

Azione

Genere

Dopo una lunga fase di alti e bassi (Krater, War of the Vikings e War of the Roses tanto per fare qualche esempio), ecco che torna la Fatshark con un nuovo titolo tratto dalla mondo Warhammer nel periodo End Times. Warhammer Vermintide (perdonate se da ora in avanti tralascerò “End Times”) è un gioco in prima persona molto simile a left for dead, con ambientazione diversa. Il gioco da il meglio di se giocando con un gruppo di amici, considerato che è studiato appositamente per l’online. Vediamoci il trailer:

L’ambientazione del gioco è tratta dall’universo Warhammer, precisamente durante il cataclisma finale che dovrebbe portare alla fine del mondo. La città si chiama Ubersreik e noi dovremo aiutare a difenderla da un’orda di affamatissimi nemici.

Personaggi

VermintideLa prima cosa che ci viene chiesta all’avvio del gioco è la scelta del personaggio(che possiamo cambiare prima di iniziare una partita, non perdete troppo tempo nella scelta) che andremo ad utilizzare.

Sono disponibili cinque diversi eroi:

Empire Soldier: Grande, grosso e ben corazzato utilizza armi pesanti a due mani e un archibugio per farsi largo tra i nemici.
Waywatcher: utilizza degli spadini e un arco con cui può scoccare frecce molto velocemente.
Dwarf Ranger: nano armato di ascia e balestra che può utilizzare armi pesanti ed è molto resistente ai danni.
Bright Wizard: maga che utilizza magie di fuoco per incendiare i nemici.
Witch Hunter: porta con se una spada e una coppia di pistole che potranno essere rimpiazzate con una gamma di armi molto interessante.

Ovviamente ogni personaggio dispone di peculiarità differenti e deve essere giocato diversamente. Utilizzando il soldato (o il nano) avrete prettamente un ruolo di prima linea, cercando di proteggere i vostri compagni e subendo la maggior parte dei danni. Vi consiglio di provare un pò tutti gli eroi per vedere quale dei vari stili di gioco vi fa divertire di più. Da notare che nel gioco non è presente un tuorial, vi dovrete bellamente arrangiare.

Sapore di già visto, in positivo

VermintideWarhammer Vermintide non propone nulla di nuovo, copia semplicemente molti aspetti del gameplay da altri giochi molto famosi e apprezzati. La somiglianza con di left for dead è quasi totale. Ogni missione ci forza ad attraversare una parte delle città svolgendo degli obbiettivi durante il percorso. Durante il cammino verremo ripetutamente attaccati da diversi tipi di Skaven (topi giganti) che spunteranno dai tetti, dai tombini e dalle mura. La maggioranza dei topi si comporta abbastanza stupidamente attaccandoci a vista, altri nemici “speciali” hanno invece abilità diverse. Ad esempio il Packmaster tenterà di catturarci con un collare per poi trascinarci in giro per la mappa fino a quando qualcuno non ci libera, il Gutter Runner appare e scompare in una nuvola di fumo ed è molto rapido a balzarci addosso costringendoci a terra. Il ratling porta con se una chaingun che uccide molto rapidamente ma bersaglia unicamente un membro del party, il Globadier lancia bombe avvelenate, lo Stormvermin è pesantemente corazzato e infine l’Ogre è un topo gigante che necessità di essere colpito tantissime volte per essere abbattuto. Avrete sicuramente notato come gran parte dei nemici speciali siano molto simili a quelli di l4d con qualche semplice modifica.
Vermintide inoltre possiede un sistema di drop a fine missione(se riusciamo a sopravvivere) che ci permette di ottenere equipaggiamento per tutti gli eroi utilizzabili. Il loot ottenuto può essere di diverse rarità e volendo possiamo manipolarlo alla forgia(vedi paragrafo sotto). I vari item che non vogliamo utilizzare possono essere fusi in uno di rarità superiore(cinque armi di un colore ne producono una più rara), ricordate che usando cinque oggetti dello stesso tipo(spada lunga, per dire) otterrete una spada lunga più rara delle precedenti.

Pickup e loot

VermintideIl nostro personaggio trasporta un’arma primaria, un’arma a distanza e tre altri oggetti. Possiamo trovare e portare con noi pozioni curative, medikit, pozioni della forza, pozioni della velocità, bombe, tomi e così via. Molti item sono standard e servono per curare le ferite o potenziare temporaneamente le abilità, altri sono utili per ottenere del loot alla fine della missione. Maggiore sarà il numero di tomi che porterete con voi e migliori saranno le possibilità di ottenere del bottino di alto livello. I tomi compaiono solitamente in zone un pochettino nascoste e richiedono un minimo di esplorazione per essere trovati. Col passare del tempo verrà quasi automatico andare a recuperarli per ottenere un drop migliore, da notare il fatto che il tomo va ad occupare lo slot dell’item medico quindi non avremo possibilità i curarci fino a quando lo porteremo con noi.

Grafica e sonoro

VermintideIl comparto grafico del gioco è sicuramente valido, a patto di avere una buona scheda grafica. I requisiti minimi sono altissimi, la qualità finale è però ottima con dettagli molto curati e effetti grafici di alto livello. I possessori di schede grafiche datate dovranno scendere a patti e eliminare vari aspetti visivi che rendono il gioco molto più visivamente appagante. La realizzazione dei nemici e della cittadina di Ubersreik eccelle su tutto il resto, anche se ogni tanto le animazioni dei nemici hanno qualche problemino(già capitato che il l’Ogre rimanesse incastrato in un palo di sostegno e si mettesse a girare stile trottola mentre l’intero gruppo lo copriva di legnate). Il sonoro è di ottimo livello sotto a tutti gli aspetti. La colonna sonora è azzeccatissima per il tipo di gioco (Jesper Kyd, non dico altro), i rumori d’ambiente sono molto credibili e le voci dei personaggi non sono fastidiose. Il suono della battaglia ci accompagnerà per tutto il gioco ed è un piacere sentirlo.

Online e offline

Senza ombra di dubbio Warhammer Vermintide è studiato per essere giocato online insieme a degli amici. Il sistema di loot a fine partita provoca alcune situazioni bizzarre che vedono componenti del gruppo staccarsi dai compagni per andare a prendere un tomo di cui non si conosce la posizione(il che può far perdere una partita, soprattutto se il giocatore isolato viene assalito da un nemico speciale). Vermintide da il meglio di se quando lo possiamo giocare insieme ad altri tre amici, inoltre non esiste il friendly fire il che permette di evitare di tranciarsi gli arti a vicenda e punzecchiare il deretano altrui con frecce vaganti, anche senza farlo apposta. La difficoltà generale(si può selezionare tra cinque diversi livelli) è abbastanza elevata soprattutto quando non si hanno armi e potenziamenti. Giocare offline attualmente è un problema, dato che l’IA dei bot alleati è imbarazzante e molto spesso ci lascia a terra ad agonizzare invece di muovere un passo per salvarci. Capita spesso di vedere bot che corrono verso ad una porta e non la attraversano come se fossero bloccati da un muro invisibile. Allo stato attuale vi consiglio solo l’offline per prendere confidenza col gioco e modificare a dovere le opzioni di sensibilità mouse e grafiche.

Sigmar’s Blessing arriverà il 3 dicembre

VermintideGiusto oggi (11 novembre) la Fatshark ha annunciato il primo DLC per Vermintide, chiamato Sigmar’s Blessing. La prima ottima notizia e che il DLC sarà gratuito, andando ad aggiungere contenuto al gioco senza far spendere soldi. Le nuove introduzione riguardano il sistema di loot e la possibilità di migliorare le proprie armi sacrificandone altre su un altare. Avremo a disposizione la classe di rarità “rossa” per ognuna delle quaranta armi disponibili, l’utilizzo combinato di armi di colore rosso pare risulterà in specifici bonus per il nostro gruppo. Ultima possibile novità riguarda le modalità di gioco che dovrebbero vedere aggiunta la modalità solitaria(saremo solamente noi, senza bot o altri aiuti), la modalità realistica(che elimina l’hud e il mirino) e una probabile modalità survival che ci vedrà affrontare un’orda infinita di Skaven.

Grafica 84%
Sonoro 94%
Giocabilità 81%
Carisma 89%
Longevità 82%
Final Thoughts

Warhammer Vermintide è sicuramente un titolo poco originale ma nel complesso molto ben riuscito. Il gameplay è molto solido e ben accompagnato da una grafica ed un sonoro ben al di sopra della media(anche se ogni tanto le animazioni lasciano a desiderare). Il prezzo finale è onesto e potrebbe essere un buon acquisto per un gruppo di amici alla ricerca di un buon gioco cooperativo online.

Overall Score 86%