Wolfenstein: The New Order Recensione, Xbox One

Wolfenstein The New Order – Recensione


Machine Games

Sviluppatore

Bethesda Softworks

Publisher

FPS

Genere

 

B.J. Blazkowicz, un’icona degli FPS da sempre, dal primo Wolfenstein 3D, quando correva l’anno 1992. Negli anni a seguire sono stati rilasciati nuovi episodi, sempre di buona qualità, l’ultimo nato, è Wolfenstein The New Order, un reboot in chiave steampunk votato ad un gameplay old school, vediamo se Blazkowicz è invecchiato bene!

Il dominio nazista

wolfenstein the new order img3Wolfenstein The New Order ci lancia nella seconda guerra mondiale, dove la Germania nazista è riuscita ad appropriarsi di una tecnologia di una civiltà passata, rendendo le loro macchine belliche decisamente più forti rispetto a quelle degli Alleati. Blazkowicz e compagni tentano un disperato assalto ad una fortezza, in cui risiede il generale Deathshead, colui che è a capo della divisione bellica nazista. Sfortunatamente l’assalto finisce male, il nostro eroe viene ferito alla testa e passa i successivi tredici anni in stato vegetativo in un ospedale psichiatrico in Polonia. Un giorno i nazisti vennero a chiuderlo e a fare strage di dottori e pazienti, Blazkowicz si risveglia, e scopre che l’intero mondo è stato conquistato dai tedeschi, qui, inizia la sua storia e quella della resistenza, per rompere il dominio e la schiavitù nazista. Ad inizio campagna, si dovrà fare una scelta morale, in base a ciò alcuni pezzi della storia si modificheranno, e avrete accesso a determinate aree al posto di altre. L’impronta Steampunk si evince subito anche dalla trama, ma si nota anche dalle armi e dal level design, di cui vi parleremo più avanti.

Silenzioso o spaccatutto?

wolfenstein the new order img1Wolfenstein The New Order prende a piene mani dai vecchi capitoli, sia della serie, che degli FPS in generale, saranno infatti presenti elementi come armature, kit medici e vita che non si rigenera autonomamente. Riesce però, ad integrare bene anche elementi più moderni, come lo sporgersi dalle coperture e la possibilità di scivolare dopo la corsa. Armi alla mano, un elemento che ci ha wolfenstein the new order img2piacevolmente sorpreso è la possibilità di usare due bocche da fuoco contemporaneamente (2 fucili da assalto, 2 pistole etc etc), la possibilità di creare “un muro” di fuoco sparando all’impazzata è molto soddisfacente, si perde lo zoom, ma il danno è ineguagliabile. Nel gioco sono presenti anche particolari armi ad energia, come LKW, un fucile laser a doppia funzione, oltre ad essere devastante sui nemici, riesce a fondere anche particolari pareti, permettendoci di passare per vie alternative e risolvere enigmi, nonché rimediare collezionabili nascosti. Non sarete però costretti ad avanzare solo sparando all’impazzata e tirando granate come se non ci fosse un domani, Wolfenstein The New Order è affrontabile anche stealth, muovendoci acquattati, usando il coltello, i coltelli da lancio e la pistola silenziata si potrà avanzare per i livelli senza farsi scoprire, a parte qualche pezzo obbligato. Il vostro stile di gioco influenzerà i vostri talenti, cosa sono? Adesso ve lo spieghiamo!

Come sono talentuoso!

wolfenstein the new order img4In base a come giocherete, svilupperete quattro rami di abilità, detti talenti, ogni tassello del ramo ha delle sfide da completare, che vi sbloccheranno delle abilità passive, spesso molto utili. I rami sono dedicati, come già citato, al vostro stile di gioco, se utilizzerete spesso doppie armi svilupperete quel campo, se utilizzerete spesso le granate, o le meccaniche stealth vi avvarrete di altre abilità passive. Il sistema di sblocco di questi talenti è molto accessibile, e vanno ad aggiungere possibilità interessanti al gameplay, si potevano però sviluppare in maniera un po’ più profonda rispetto a come è stato fatto.

Nazisti Steampunk!

wolfenstein the new order img5Come già accennato, l’impronta Steampunk in Wolfenstein The New Order è molto più che marcata, oltre che nella trama, si vede soprattutto nel level design, le città sono state sventrate dalla loro natura e dalla natura (scusate il gioco di parole), tutto è ricoperto da colate di cemento ed edifici imponenti. Anche i nemici sono colpiti da questa “ondata Steampunk”, essi infatti saranno aiutati da tecnologie avanzate, avranno armature di metallo e alleati totalmente robotici da scagliarci addosso. Il già citato LKW, arma utilizzata dal protagonista, come già detto permetterà di accedere a determinate zone, alcune obbligatorie, altre no, ma che possono rivelarci nuovi modi di approccio alla zona/livello, dando una maggiore varietà al gioco.

Livello tecnico

wolfenstein the new order img6Wolfenstein The New Order è ottimamente realizzato, un’ottima pulizia grafica, senza sbavature, level design e direzione artistica ottimi, nonché un sonoro, soprattutto delle armi molto coinvolgente, che da al giocatore un ottimo feeling con la bocca di fuoco che ha in mano. Il doppiaggio è di buon livello per quanto riguarda il “pathos”, mentre a livello di sincrono labiale è abbastanza imbarazzante, la caratterizzazione dei personaggi però è davvero ben fatta, con i cattivi che imparerete presto ad odiare, e gli alleati dalle diverse sfaccettature che imparerete ad apprezzare, anche lo stesso Blazkowicz è un pozzo di carisma. Purtroppo non è tutto perfetto, l’IA spesso si dimostra abbastanza ritardata, prima che vi scorgano ci vuole un po’ e anche in battaglia offrono prestazioni altalenanti, a volte si rendono carne da macello, altre volte cooperano bene, cercando di accerchiarvi e stanarvi dalle coperture.

Commento finale

Wolfenstein The New Order è assolutamente un titolo da giocare, sia che siate fan di vecchia data sia che siate fan semplicemente degli FPS, la trama e la narrazione sono interessanti, ottimo la realizzazione grafica ed il sonoro. Anche la longevità è buona per un titolo di questo genere, circa 16-20 ore, data la doppia campagna. Se vi piace sparare all’impazzata potrete tranquillamente farlo, ma anche se vi piacciono le meccaniche stealth avrete pane per i vostri denti. Sfortunatamente il gioco presenta qualche problema di sincrono labiale e di IA, e i talenti potevano essere più approfonditi, ma fidatevi, sicuramente è un titolo che merita di essere giocato.

Valutazione

Grafica 90%
Sonoro 85%
Giocabilità 95%
Carisma 90%
Longevità 80%
Final Thoughts

Wolfenstein The New Order è assolutamente un titolo da giocare, sia che siate fan di vecchia data sia che siate fan semplicemente degli FPS, la trama e la narrazione sono interessanti, ottimo la realizzazione grafica ed il sonoro. Anche la longevità è buona per un titolo di questo genere, circa 16-20 ore, data la doppia campagna. Se vi piace sparare all'impazzata potrete tranquillamente farlo, ma anche se vi piacciono le meccaniche stealth avrete pane per i vostri denti. Sfortunatamente il gioco presenta qualche problema di sincrono labiale e di IA, e i talenti potevano essere più approfonditi, ma fidatevi, sicuramente è un titolo che merita di essere giocato.

Overall Score 88%
Readers Rating
0 votes
0

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.